10 febbraio 2013

"UN AMORE NUOVO" di Lorraine Heath

Quando ho aperto il sito l'ho fatto per due motivi.
1) Lasciare una traccia dei miei pensieri libreschi.
2) Riabilitare (insieme ad altri blog/siti/forum sui generis) tutti quei libri bistrattati e classificati come letture di serie C, D, ma anche Z: i romance.
Dovete sapere che quando ho scoperto il romance mi si è aperto un mondo. Non vedevo altro. Non leggevo altro. Con la differenza che al contrario di adesso, anni fa i romance si trovavano praticamente solo in edicola. La Kleypas l'ho conosciuta così. E se penso a quanti anni ci ha messo per avere una sorta di dignità editoriale non mi ci raccapezzo. Ma come la Kleypas ci sono moltissime altre autrici di valore che purtroppo resteranno sempre sconosciute a una fetta di lettrici. Perchè diciamolo, di gente prevenuta che prediligerà la bella edizione cartonata e rilegata con la copertina sobria, ce ne sarà sempre.
Ma veniamo al punto: Lorraine Heath. Probabilmente in pochi sanno quanto io ami questa donna (tranne chi mi segue da anni) e non sapete i salti di gioia che ho fatto quando ho visto che sarebbe uscito un suo nuovo romanzo! Dopo anni di silenzio, finalmente torna a essere pubblicata!
E quale migliore modo di presentarvi il suo libro, se non attraverso le parole dell'autrice stessa?! Lorraine oltre che brava è squisitamente gentile, non c'è mai stata una mia mail alla quale non abbia risposto, dalla più lunga alla più lapidaria, quindi ho pensato bene di cederle la parola.
Siori e siore... ecco a voi Un Amore Nuovo.
Lorraine Heath parla di: Un Amore Nuovo

A ispirarmi questo libro è stata mia madre. Lei è inglese di nascita, ma si è trasferita in Texas dove ha conosciuto e sposato mio padre (texano) ed era solita raccontare episodi su come fosse stato difficile ambientarsi, di quando avrebbe voluto usare determinate parole ma non poteva perchè potevano essere fraintese, e delle varie sfide che ha dovuto affrontare.
Quando ho letto in un libro di storia che i nobili inglesi mandavano i loro secondogeniti in Texas per farsi strada, ho capito subito che avrei potuto divertirmi scrivendo le loro storie e dando un senso alle loro sfide.

In Un Amore Nuovo i protagonisti sono Grayson e Abbie. Grayson è il figlio bastardo del duca di Harrington. Sarebbe anche il primogenito, ma essendo illegittimo non può ereditare. Per questo suo padre lo manda in Texas dove conoscerà Abbie, una donna forte e determinata, vedova, con 3 figli da crescere e una fattoria da mandare avanti.
Ma veniamo a 3 buoni motivi per leggere Un Amore Nuovo.

1) In questo libro c'è una miscela di patrimoni inglesi e etexani.
2) E' la storia di due persone che non sono mai state amate, e che insieme scopriranno la forza del vero amore.
3) Essendo il primo libro della Rogue Texas Trilogy getta le basi per i titoli a seguire. I figli di Abbie nei romanzi successivi avranno le loro "storie"... assolutamente da non perdere!
U n  A m o r e  N u o v o
I Romanzi Mondadori, 01/2013

Texas, 1865
Dopo una vita trascorsa a giocare, bere e amoreggiare con donne sposate, Grayson Rhodes, figlio illegittimo di un duca, lascia Londra per volere del padre e insieme a due amici va in America in cerca di fortuna. Conquistato dalla bellezza di quella terra, coglie l’opportunità di lavorare nella piantagione di cotone di Abbie Westland, donna ben diversa dalle frivole bellezze che era abituato a frequentare. Grayson desidera stringerla tra le braccia fin dal primo momento in cui la vede e ben presto fra loro si accende una grande passione. Ma sul più bello, il passato di Abbie minaccia di dividerli per sempre…


La recensione è in lavorazione...

4 commenti:

Francescast.84 ha detto...

Io lo ammetto spudoratamente non amo questo genere. Il romance intendo. Non la considero una letteratura di serie b-c-d ... è solo più un fatto di gusto personale. Non mi piace, nella vita di tutti giorni, sentire "i violini in sottofondo", di conseguenza non li voglio nemmeno leggere.

Anche se, tifo per il lieto fine sempre e comunque. ;)

Silvia Leggiamo ha detto...

Ma guarda, già che non consideri il genere una lettura di serie c ti fa onore. Poi può piacere come no, sono gusti e pertanto indiscutibili. Io non riesco a leggere il fantasy, ci ho provato, ma siamo proprio incompatibili ^^
p.s. forse ti conviene ripassare di qui solo dopo San Valentino ;P

Francescast.84 ha detto...

ahahahahahahah ma no daiii che ci passo con piacere a priori qui. :)
Anche se dal San Valentino mi tengo alla larga volentieri :)

Ah il fantasy nemmeno io lo leggo, proprio non riesco ... argh fatta eccezione per alcuni distopici

Silvia Leggiamo ha detto...

XD
Distopici anch'io, romanzi fantastici anche, ma il puro fantasy in stile lo Hobbit -nuncelafoproprio- O_O

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...