6 febbraio 2017

Le Uscite di Febbraio 2017

Ve lo ripeterò fino alla nausea (soprattutto perché mi è d'aiuto per restare sulla retta via 8) ), quest'anno cercherò di recuperare quanti più romanzi ho accumulato nel tempo, quindi cederò solo alle novità più succulenti.
Purtroppo a Febbraio ci sono due titoli a dir poco irresistibili (partiamo malissimo xD). Emh facciamo tre. Ok, quattro.
Di Kent Haruf sto cercando di recuperare la trilogia della Pianura da mesi, ma nell'usato è difficilissimo, quindi probabilmente me la farò regalare per una qualche occasione, intanto però vorrei avvicinarmi all'autore statunitense (di cui sento solo meraviglie!) leggendo Le Nostre Anime di Notte di cui tra l'altro uscirà il film targato Netflix interpretato da Robert Redford e Jane Fonda, di nuovo insieme a cinquant'anni di distanza dal delizioso A Piedi Nudi Nel Parco (Grazie Cecilia per la news ;) ).
La mia seconda tentazione è Il Prodigio, il romanzo in uscita di Emma Donoghue, l'autrice di Room (qui la recensione) che questa volta si cimenta con una storia totalmente diversa dal romanzo che l'ha resa nota parlandoci di superstizioni in una magica Irlanda del 1800. Cioè... si può resistere? <3
Entriamo poi nel mondo dei fumetti.
Gente, chi come me ha amato il film Grosso Guaio a Chinatown? Chi di voi adorava Jack Burton? Bene, adesso potrete salire di nuovo sul suo camion sgangherato e immergervi in nuove avventure, sì, perché Jack è tornato... ed è tornata anche Manuela Pigna con il secondo romanzo della serie in Love, il seguito di Trining in Love (QUI la recensione). Insomma, mi volete male? Volete che non tenga fede ai miei buoni propositi? No, perché ci state riuscendo!!!

Bollati Boringhieri

 
| Ora Sai Chi Sei di Susan Barker |
Le reincarnazioni di un tassista di Pechino nel corso di mille anni si rivelano attraverso le lettere di una misteriosa anima gemella.
Tessendo insieme folklore, storia, classici letterari e il concetto di reincarnazione, Ora sai chi sei rivela l’eterno ritorno della storia suggerendo che il passato non è mai definitivamente tale.
Pechino 2008, vigilia delle Olimpiadi. Wang ha trent’anni, fa il tassista, è sposato con Yida, ha una figlia di nove anni, Echo.
Dinastia Tang, 600. Radice Amara è un eunuco al servizio dell’imperatore, ha una figlia nata da un incesto che, dopo aver rifiutato un matrimonio combinato, è costretta a prostituirsi. Cos’hanno in comune due personaggi così diversi? Tutto. Wang è la reincarnazione di Radice Amara. Glielo comunica una lettera lasciata da qualcuno sul cruscotto del taxi. L’inesorabilità del potere, raccontata in questa lettera, come in tutte le altre che Wang riceve via via nello stesso modo misterioso, è al centro del romanzo: il tassista scoprirà di essere stato una concubina nell’harem di un tremendo imperatore Ming, un mozzo su una nave durante le guerre dell’oppio, una guardia rossa adolescente… che avrà un posto speciale nella sua vita.
Parallelamente, Barker racconta le avventure e disavventure contemporanee di Wang, meno pittoresche ma altrettanto terribili di quelle dei suoi precedenti avatar: il padre, un importante quadro del partito, lo spedisce giovanissimo in un ospedale psichiatrico, dove si innamora di Zeng, un figlio del popolo rinchiuso perché gay, riuscendo poi a liberarsi e a sposare Yida, ma non a sfuggire del tutto alla persecuzione del genitore e della matrigna. L’ultima lettera che riceve svela il mistero dell’identità del loro autore. Attraverso le vite raccontate nelle missive, Susan Barker, in uno stile semplice e senza effetti speciali, ci permette di gettare uno sguardo sugli usi e costumi della Cina nei vari periodi storici, e di scoprire le radici passate di quella contemporanea: gli orrori inimmaginabili, quasi sempre illustrati attraverso i rapporti tra i sessi, mostrano come le strutture e la crudeltà del potere passino intatte da un’epoca all’altra. E quello che il potere reprime da sempre rispunta nella psiche disturbata dei personaggi contemporanei, suggerendo una lettura politica.
Se credevamo che le nostre perplessità sulla Cina «moderna» fossero pregiudizi, il suo passato – che come sappiamo insegue il presente – ci suggerisce altro.
Dal 23 Febbraio 2017.

Corbaccio

 
| Il Mio Nome è Jamie di Diana Gabaldon | pag. 120 | € 12,00 |
1740: Il giovane Jamie Fraser, orfano di padre ucciso dagli inglesi e a sua volta ferito, ha lasciato la Scozia e sta andando in Francia con l’amico Ian Murray per raggiungere un gruppo di mercenari. Entrambi hanno delle ottime ragioni per stare lontani dalla loro patria ed entrambi, nonostante facciano di tutto per rimediare alla situazione, sono ancora vergini. E così, quando un medico ebreo li recluta per portare due tesori a Parigi, entrambi accettano con entusiasmo: uno è una rarissima e preziosissima Torah, l’altro è la splendida nipote del medico, Rebecca, destinata a un matrimonio combinato. Jamie e Ian si innamorano a prima vista di Rebecca, ma dovranno mostrarsi molto cauti perché non sanno veramente con chi hanno a che fare.
Chi era Jamie Fraser prima di conoscere Claire?
Dal 2 Febbraio 2017

Nord

 
| Dietro le Quinte al Museo di Kate Atkinson | pag. 452 | € 18,60 |
Ruby Lennox è stata concepita di malavoglia dalla madre, Bunty, ed è nata mentre suo padre, George, era fuori città a raccontare a una signora con un bel vestito verde di non essere sposato. Un inizio tutt’altro che promettente per Ruby… Anche perché Bunty non aveva nessuna intenzione di sposare George e adesso si ritrova bloccata con quella bambina in un piccolo appartamento sopra un negozio di animali, a due passi dall’antica e maestosa cattedrale di York. Ma i guai della famiglia di Ruby non sono certo iniziati allora, negli anni '50, all’epoca della sua nascita. Pare infatti che l’origine di tutti i disastri passati e futuri sia stata la sua bisnonna Alice, che all'inizio del secolo aveva dato scandalo scappando con un fotografo francese. Insomma, la storia dei Lennox è ben più complessa di quanto non possa apparire a prima vista, ed è popolata da una carrellata di personaggi tutti da scoprire. Ed è proprio Ruby a raccontarcela, fin dal momento del suo concepimento («Eccomi, esisto!»), coinvolgendoci in un viaggio appassionante nel XX secolo visto attraverso gli occhi di una ragazza determinata a ritagliarsi un posto nel mondo.
Dal 23 Febbraio 2017.

NN Editore

 
| Le Nostre Anime di Notte di Kent Haruf | pag. 200 | € 17,00 |
La storia dolce e coraggiosa di un uomo e una donna che, in età avanzata, si innamorano e riescono a condividere vita, sogni e speranze. Nella cornice familiare di Holt, Colorado, dove sono ambientati tutti i romanzi di Haruf, Addie Moore rende una visita inaspettata a un vicino di casa, Louis Waters. Suo marito è morto anni prima, come la moglie di Louis, e i due si conoscono a vicenda da decenni. La sua proposta è scandalosa ma diretta: vuoi passare le notti da me? I due vivono ormai soli, spesso senza parlare con nessuno. I figli sono lontani e gli amici molto distanti. Inizia così questa storia di amore, coraggio e orgoglio.
Dal 13 Febbraio 2017.

Neri Pozza

  
| Il Prodigio di Emma Donoghue | pag. 304 | € 17,00 |
Irlanda, seconda metà dell’Ottocento. L’infermiera Lib Wright, una veterana della guerra in Crimea formatasi all’illustre scuola di Florence Nightingale, è appena giunta nelle Irish Midlands dall’Inghilterra. A convocarla è stato un comitato capeggiato dal dottor McBrearty, il medico della Contea. Il caso sottopostole è quanto mai insolito: Anna O’Donnell, una bambina in perfetta salute, afferma di non toccare cibo dal giorno del suo undicesimo compleanno, quattro mesi prima. Un vero e proprio «prodigio vivente», che non manca di attirare stuoli di fedeli da tutto il mondo, impazienti di vedere con i propri occhi la bambina che sostiene di nutrirsi soltanto di manna dal cielo.
Non tutti, però, si sono lasciati impressionare dalle parole della piccola. Molti pensano che gli O’Donnell siano degli impostori che danno da mangiare alla figlia di nascosto, facendosi beffe del mondo e dello stesso dottor McBrearty. Per questo il comitato ha ritenuto opportuno ingaggiare due scrupolose sorveglianti che rimarranno a turno al fianco di Anna, giorno e notte, per due settimane. Lib è convinta di aver ottenuto l’incarico soltanto grazie all’autorevolezza della scuola da cui proviene e di aver affrontato quel lungo viaggio oltremare non per fornire la sua esperienza, ma per servire da balia e carceriera a una piccola imbrogliona, e tutto a causa dell’orgoglio ferito di un medico di provincia. Rifiutare, tuttavia, significherebbe rinunciare al lauto corrispettivo offerto, anche se il vero compenso sarà, per lei, smascherare quel miserevole inganno e far trionfare la verità. La casupola in cui vive la bambina non ha più di quattro stanze e l’infermiera confida sul fatto che le basterà una notte per sorprendere Anna a cibarsi di nascosto, da sola o aiutata giorni di vigilanza, la piccola non fornisce alcuna prova sul raggiro perpetrato, al di là di quella frottola gigantesca: la pretesa di poter vivere senza mangiare.
Vivendo di privazioni al pari di una santa, mostra, anzi, una serenità e una padronanza di sé tali che Lib è spinta a chiedersi se per caso non stia affatto fingendo. Tuttavia, proprio quando le convinzioni di Lib cominciano a vacillare, Anna inizia a deperire rapidamente sotto i suoi occhi, ponendo l’infermiera di fronte a dilemmi ancora più grandi.
Con una splendida prosa, capace di mantenere sempre alta la suspense, Emma Donoghue ci consegna un magistrale romanzo che parla di ignoranza, accanimento religioso e superstizioni nell’Irlanda dell’Ottocento, e della magnifica amicizia tra una donna scettica e una bambina terrorizzata.
Dal 9 Febbraio 2017.

Saghe che continuano

| dal 2 Febbraio | dal 23 Febbraio |

Per Newton Compton escono due titoli che sicuramente faranno gola a molti. Vi dirò... nonostante a Forever #1 abbia dato 2,5 (qui la recensione) c'è il rischio che legga anche il seguito... così, per curiosità. Magari lo prendo in ebook, lo metto sul cellulare e ammazzo così i tempi morti: fila in posta, la corriera da aspettare, piega dalla parrucchiera...

Il quarto volune della serie de il mio migliore amico lo lascio invece agli addicted. Avevo provato a leggere il primo ma non mi aveva "presa" in modo particolare, quindi ho bypassato. Anzi, vi voglio svelare un segreto, nonostante la storia di Alice (la Howard per chi non lo sapesse si ispira a Lewis Caroll) mi affascini moltissimo, allo stesso tempo trovo il tutto cordialmente detestabile...

Per evitare spoiler non ho messo le trame, ma qui sopra trovate i link ad Amazon ;)


Fumetti & Graphic Novel

  
| Miss Peregrine, la casa dei ragazzi speciali |
| Rizzoli Lizard | pag. 252 | € 19,00 |
Jacob Portman era solo un bambino quando suo nonno gli riempiva la testa di strane storie. Racconti di un’infanzia incantata, trascorsa insieme a Miss Peregrine e al suo insolito gruppo di ragazzi molto speciali. L’unica prova concreta di quei ricordi era un curioso mucchietto di foto, ritratti dei suoi compagni di giochi d’allora: uno più strambo dell’altro, di certo dei fotomontaggi d’epoca. Oggi Jacob ha sedici anni e sta per scoprire che quelle immagini non sono dei falsi, ma il solo indizio per ricostruire un mistero, in una corsa avventurosa che va oltre i confini dello spazio e del tempo.
Dal 12 Gennaio 2017.
P.S. Sono il ritardo con questa segnalazione, ma - giurin giurello - sui social l'avevo spammata ovunque! 


 
| Paper Girls #2 di Brian K. Vaughan e Cliff Chiang |
| Bao Publishing | pag. 128 | € 18,00 |
In questo secondo volume della saga di viaggi temporali di Brian K. Vaughan e Cliff Chiang, le nostre ragazze giornalaie si ritrovano catapultate dal 1988 al 2016, e devono trovare qualcosa chiamato la Quarta Piegatura per avere una speranza di ritrovare KJ, la loro amica scomparsa in seguito alle ferite riportate nel primo volume. Rivelazioni su cosa sta succedendo al mondo, nuovi alleati e nuovissimi interrogativi su dove gli autori stiano portando questa intrigante serie di fantascienza e amicizia rendono il secondo volume di Paper Girls un must per ogni amante del buon Fumetto.
Dal 9 Febbraio 2016.

 
| Aida al Confine di Vanna Vinci |
| Bao Publishing | € 14,00 |
Si dice che se i fantasmi appaiono è perché hanno qualcosa in sospeso. Quando Aida si trasferisce a Trieste, città natale dei suoi nonni materni, si ritrova all'improvviso al centro di misteriosi mutamenti nello scorrere del tempo, e incontra così i suoi cari, morti ormai da anni. In una città dove tutto sembra immobile, Aida incontra il notturno Nino che la trasporta in un'avventura emozionante e drammatica tra la prima guerra mondiale, l'occupazione nazista e i giorni nostri.
Dal 9 Febbraio 2017.
Squillino le trombe e rullino i tamburi, perché a febbraio esce BETTING IN LOVE di Manuela Pigna, l'autrice del super-stra-mega-delizioso Training in Love (qui la recensione). Io rido solo leggendo la trama, e di questa vi dovete accontentare, visto che la cover non è ancora definitiva.
Lui? Lui è Nic Bonaventura, un disgraziato sciupafemmine alle prese con un’improbabile scommessa.
Lei? Lei è Penelope Postoli, una precisina che si veste malissimo, acida come uno yogurt scaduto e, come se tutto ciò non bastasse, architetto! Inoltre lo odia. Senza motivo? Sì, senza motivo. Lui è un ingegnere, poi, e gli ingegneri sono fatti per essere odiati.
E allora basta, dov’è il problema? Che ognuno si faccia la sua vita e gli affari suoi.
Ah, ma lavorano insieme? Oh no…
Nello stesso ufficio? Mmh, le cose si complicano un pochino.
Con le scrivanie una di fronte all’altra? Cavolo, si complicano parecchio.
E il capo ha appena affidato loro un progetto su cui lavorare insieme? Ok, questa è una tragedia. Fine della storia.
Però forse… forse quei vestiti da novantenne bavarese mezza hippy e ipovedente nascondono forme di tutto rispetto; e forse, non c’è da giurarci, ma forse dietro quell’aria da pallone gonfiato viziato e figlio di papà c’è un cervello…
Ma allora c’è una speranza! Sì, la speranza che la tragedia si trasformi d’un tratto in commedia e, chi lo sa, che tutto finisca a tarallucci e vino…
Febbraio 2017.
E adesso... mano al portafoglio e via in libreria!

4 commenti:

Cecilia Attanasio ha detto...

Di Haruf e Donoghue abbiamo già parlato e sono gli unici due della lista che mi interessano. Nella mia, c'è anche Mia figlia Don Chisciotte di NN e forse Demelza di Winston Graham. Non molto ma meglio così, tra recuperi e libri che usciranno prossimamente sarei a posto per un po' 😊

Beth Book ha detto...

Condividiamo lo stesso proposito di leggere più libri possibili che abbiamo già, ma la tentazione delle nuove uscite a volte è troppa. Tra questi mi intrigano molto Ora sai chi sei e Il prodigio. Per adesso vano in wish list, poi si vedrà!

Alice Land ha detto...

Mi sacrificio io per te, Silvia! Leggerò sicuramente il seguito di Forever e se vuoi ti dico se secondo me potrebbe piacerti (e soprattutto se la protagonista si dà una svegliata... XD )

Silvia Leggiamo ha detto...

@Cecilia
Questa NN è la disperazione! In senso buono ovviamente xD

@Beth
Anche "ora sai chi sei" ha una trama molto, molto intrigante. Pure troppo. Farò una nuova wish list per sentirmi meno in colpa e non vedere la vecchia allungarsi di troppo °_°

@Alice
Di sicuro ci metterai le mani sopra prima di me! Attendo news!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...