22 febbraio 2015

Weekly Recap #120

Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Libri che ho adocchiato, un estratto che mi ha particolarmente colpito, un film che ho visto, e così via. Un po' come fanno alcuni blog con la rubrica Clock Rewinders on a Book Binge [X - X]. Ma tutto senza regole. Un po' alla cavolo insomma. Sostituisce In My Mailbox.


Buona domenica popolo del web! Insomma, "buona" per modo di dire visto che piove da ieri sera e non accenna a smettere. Come al solito io sono piantata davanti al camino, sto finendo La Fabbrica delle Meraviglie di Sharon Cameron e non voglio anticipare troppo prima di aver sfogliato l'ultima pagina, ma l'entusiasmo iniziale è un po' scemato ;_; *piange*
Ma bando alle ciance, partiamo. Poche new entry, pochi film e un annuncio, anzi un promemoria per tutte le donne!

New Entry

[clicca per ingrandire]

Tre libri. Pochi ma buoni. Moooolto buoni, direi! Tutto il mio cuore, la mia anima e il mio spirito sono per Pierpaolo Vettori e La Vita Incerta delle Ombre. Dopo Le Sorelle Soffici (qui la mia recensione), ecco un altro romanzo in bilico tra sogno e realtà, un libro capace di raccontare passioni forti e paure ingestibili, toccando le corde più sensibili del nostro essere. In settimana dovrei postare la recensione, ma intanto voglio lasciarvi un piccolo estratto con le prime righe.
Chi non ha mai avuto paura del buio come Alessandro?
Da piccolo avevo paura di addormentarmi. Restavo rannicchiato sotto le lenzuola anche durante le estati più torride, con un lembo sollevato per controllare la finestra della mia camera. Nonostante la sonnolenza, mi sforzavo di tenere gli occhi spalancati e aspettavo con ansia il sorgere del giorno. Le dita viola della notte si allungavano sul pavimento e mi cercavano, strisciando fino al letto. Sapevo che le coperte erano una protezione. I mostri che si affacciavano dietro ai vetri non potevano toccarmi sotto quello scudo, ma una piccola porzione di pelle lasciata scoperta poteva essere fatale. Gli occhi nemici attendevano con maligna pazienza l'attimo in cui avessi ceduto al sonno per avvicinarsi e portarmi via.

Posso solo dire che è stato amore alla prima riga.
Ma passiamo oltre o non mi scollo da questo libro.

Joe Hill. NOS4A2. Questo l'ha preso Pargolo, ma quel che è mio è mio e quel che è suo è mio (logica inattaccabile!), quindi è entrato di diritto nel post. Purtroppo non nella mia libreria, ma me ne farò una ragione.
Non so ancora chi tra noi due lo leggerà prima, forse lui, anche se è alle prese con 14 di Peter Clines e da quello che ho visto ha ancora un bel po' di pagine da macinare. D'altro canto io dopo Vettori conto di leggere l'ultimo della Hoover, Forse un Giorno (sì, ritento con il romance new adult, sono di coccio, che vi devo dire?) e poi sono tentata dall'ultimo libro della foto: Il Mondo di Cenere di Jeaniene Frost.

Cosa penso della Frost lo potete capire dalla recensione che feci de La Cacciatrice della Notte. Sì, l'ho criticata (che palle queste protagoniste autocelebrative!), ma gente... sono pur fatta di carne e sangue e alla fine non sono rimasta impassibile davanti a quel pezzo di testosterone di Bones! Cat come avrete già capito mi è stata proprio sulle balls, e anche tutto il sesso che ci mette in mezzo l'autrice a volte non è proprio funzionale alla storia, MA... ecco il famoso "ma", Il Mondo di Cenere è il primo libro della serie broken destiny, una saga new adult che a rigor di logica dovrebbe puntare, oltre che sulla trama, sui sentimenti e i battiti del primo amore, e non sugli istinti primordiali dell'uomo.
Quindi Jeaniene presto faremo i conti. Non vedo l'ora.

Cosa mi sono vista


The Tourist. A me questo film è sembrato un po' una pizza. L'ho iniziato per caso e solo per la presenza di Johnny Deep che tra l'altro non avevo nemmeno riconosciuto subito. Ho passato dieci minuti a ripetermi, è lui o non è lui? è lui o non è lui? ceeerto che è lui! poi mi sono rotta di pensare e sono andata su internet. Sì, è lui. °_°
Lei l'ho riconosciuta dalle labbra a canotto, ma niente da fare, Angelina Jolie non è proprio una delle mie attrici preferite e vicino a Deep non brilla nemmeno di luce riflessa. Insieme li ho trovati insipidi e la storia mi è sembrata anche abbastanza prevedibile.

Amore e Altri Rimedi. Ma che commedia bella! Sensuale, sexy, divertente, profonda... no davvero, questo film è troppo troppo carino. Se non l'avete già visto fatelo subito!
Jake Gyllenhaal è una gioia per gli occhi e Anne Hathaway non è da meno, bellissimi e bravissimi entrambi. Amori e Altri Rimedi è uno di quei film che fanno bene. Uno di quei film che una volta finiti rivedresti subito dall'inizio. Uno di quei film che ti migliorano la serata.

AVVISO IMPORTANTE

Donne...
Durante questi mesi avete ripassato il mantra del Secolo? 


Vi siete fatte regalare per Natale un vocabolario gaelico/italiano?

Avete regalato ai vostri boy un kilt scozzese e una parrucca rossa?

Siete andate in trasferta a Craigh Na Dun?

Avete sbattuto ripetutamente corpo e capoccia
contro le pietre nel tentativo di passarci attraverso?

Mi auguro di sì, perché l'8 Marzo (festa della donna!) 2015 Jamie Outlander sbarca in Italia su FoxLive e noi dobbiamo esserci. Ma soprattutto dobbiamo farci trovare preparate. Quindi tutte insieme:

Sposta quel kilt! Sposta quel kilt!
Sposta quel kilt! Sposta quel kilt!
Sposta quel kilt! Sposta quel kilt!
Sposta quel kilt! Sposta quel kilt!
Sposta quel kilt! Sposta quel kilt!
Sposta quel kilt! Sposta quel kilt!

Lo so che le fan - quelle vere - si sono già sparate in vena tutte le puntate americane e conoscono a memoria ogni fotogramma dell'episodio 7, ma dobbiamo contribuire anche allo share italiano, quindi chi non ha Sky faccia subito l'abbonamento (poi tra qualche mese mandate la disdetta che tanto non vi serve più a niente), intesi? In alternativa vi potrei consigliare di darvi allo scaricamento illegale, ma sono cose che non si dicono in pubblico, vero? Infatti io non ho detto niente.


Allora siete pronte? 
Loro mi sembra di sì °__°

16 commenti:

Mr Ink ha detto...

Uh, ottimo acquisto quello di Hill, bravo/i (il plurale è perché avrai sponsorizzato pure tu, no?)
Tra i miei arrivi, Come un ricordo che uccide, In silenzio nel tuo cuore (letto e non mi è piaciuto), Il re degli insasinati. Carinissimo Amore e altri rimedi, un po' meno l'altro anche se non mi era dispiaciuto - luoghi comuni sugli italiani a parte. Io ho visto Song One (trama esilissima, ma gran belle canzoni e anche qui una Anne Hathaway perfettamente in parte), The Best of me (solito Nicholas Sparks, ma a me lui sa troppo di brava persona, quindi mi piace sempre abbastanza, con le sue sfighe e i suoi paesaggi da cartolina), Men Women & Children (snobbatissimo per essere il nuovo film del regista di Juno, ma davvero profondo e toccante, con un super cast e l'attore di Colpa delle stelle che minaccia sempre di farti cacciare i lacrimoni). :)

Bookland: viaggiando tra i libri ha detto...

Jamie Sposta quel kilt! XD perfettamente concorde sul mantra! Non vedo l'ora che ricominci la serie... inglese, gaelico, italiano poco importa! XD

daydream ha detto...

Sono curiosa di leggere la tua recensione riguardo La fabbrica delle meraviglie perché anche io non sono rimasta proprio convinta del libro nonostante non l'abbia trovato male.
Invece riguardo al resto... non ho mai letto nulla di Vettori, ma il pezzettino che hai messo è ispirante di brutto *-*
Il libro della Frost dovrebbe arrivare anche a me... spero sia carino! Invece quello di Hill ho provato a leggerlo a dicembre, ma l'ho smollato :s
Concordo sui due film che hai visto, The tourist anche io l'ho trovato niente di che, invece ho adorato Amore e altri rimedi!
E infine... Outlander :3 ho visto la pubblicità su Sky e lo guarderò senz'altro sperando di innamorarmene anche io U.U

Silvia Leggiamo ha detto...

@Mr Ink
>> ottimo acquisto quello di Hill, bravo/i (il plurale è perché avrai sponsorizzato pure tu, no?)

Io ho sponsorizzato, pargolo ne ha fatto richiesta, sua nonna ha finanziato. Siamo un trio perfetto x°D

Quanti film! Io ormai vado solo di TV, maledetta connessione!!!

@Bookland: viaggiando tra i libri
Ma infatti! Anche perché... chi se ne frega di quel che dicono, a noi basta lucidarci gli occhi. No, non è vero, però Jamie è Jamie...

@Daydream
Sìììì guarda Outlander, mi raccomando! Anch'io ho visto la pubblicità su Sky e sai che non mi piace la doppiatrice di Claire? Sarà che mi ero abituata a quella originale, ma è proprio una voce diversa. Ci farò l'orecchio spero.

Vettori ti ipnotizza con le parole, scrive storie particolari, ma secondo me è bravissimo.
Con la Frost invece ho avuto qualche problema in passato, speriamo di fare pace ^^

Emy ha detto...

La Fabbrica delle Meraviglie mi ispira davvero tanto e sto giusto aspettando qualche parere per capire se vale l'acquisto.
La Frost e la Hoveer le prendo anche a scatola chiusa, visto che con loro vado già d'accordo (anzi, le lovvo proprio!) ^_^
L'estratto di Vettori è accalappiante, quasi quasi...
Concordo sul noioso The Tourist, con un Jhonny Depp meno affascinante che mai (quando l'ho visto ho sperato che fosse la controfigura), e il delizioso Amore e altri rimedi, che rivedrei volentieri anch'io.
Sposta quel kilt! Sposta quel kilt! Ok, sono pronta! ^___^


Le mie new entry sono: Four di Veronica Roth (ho letto solo il primo libro della saga, ma ora che ho tutti i volumi non ho più scuse per non continuarla^^), Pane cose e cappuccino dal fornaio di Elmwood Springs di Fannie Flagg (ho in lettura Miss Alabama e la casa dei sogni e, visto che mi sta piacendo molto, volevo subito un altro romanzo dell'autrice) e Il seme dell'odio di Virginia Andrews (scovato, a sorpresa, su una bancarella dell'usato).
Questa settimana sono stata messa KO dall'influenza, quindi mi sono coccolata con alcuni film d'animazione: Boxtrolls - Scatole magiche (piaciuto tanto!), I Cavalieri dello Zodiaco - La leggenda del Grande Tempio (non ho seguito la serie televisiva, ma se è al livello del film mi sa che ho fatto bene), L'Ape Maia (carino, ma l'avrei apprezzato di più a 5 anni^^).
Ho visto anche: Ouija (horror poco sostanzioso e con rarissimi momenti realmente paurosi), e le serie - che stanno trasmettendo in tv - The Flash (meno avvincente di quanto sperassi), The White Queen (iniziato in bellezza, ma perde mordente di puntata in puntata), The Carrie Diaries (serie carina e senza pretese).

Bye :)

Emy ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Emy ha detto...

*Johnny Depp (talmente non sembrava lui che gli ho pure storpiato il nome xD)

Emy ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Dico solo questo:

JE SUIS PREST

Marta

Silvia Leggiamo ha detto...

@Emy
Porca pupazza Emy, quanta roba che ti sei vista! Lo dico sempre che le influenze hanno i loro lati positivi.
Per La Fabbrica delle Meraviglie... emh... aspetta a prenderlo :P
I libri di Fannie Flag li voglio pure io, amo i titoli ancor prima delle trame, è normale?
Il Seme dell'Odio mi sa che l'avevo iniziato e mollato per colpa di una puzzola... aspetta... ah ecco lo dico qui: http://leggiamo-blog.blogspot.it/2014/11/weekly-recap-116.html

Cmq hai fatto bene a prenderlo, la Andrews è teatralmente melodrammatica, ma se presa nel momento giusto (e per il verso giusto) può piacere.

@Marta
Più "prest" di così si muore!

Blog Expres ha detto...

Ciao! Il libro della Frost mi ispira parecchio ma prima voglio leggere qualche recensione... Anche io leggerò a breve "Forse un giorno", non ho ancora letto nulla dell'autrice... speriamo bene!
The Tourist l'ho beccato l'altra sera in Tv e mi sono fermata a guardarlo attratta da Depp, ma in realtà il film si è rivelato una noia e un ridicolo mix di attori americani e italiani! Bah! Ciao Maria

Silvia Leggiamo ha detto...

@Blog Expres
Oddio non farmi pensare agli attori italiani *urlo di munch mode on* di The Tourist.
Come diceva Michele i luoghi comuni si sprecano, ma Nino Frassica carabiniere era proprio il top delle caricature u.u

Alice ha detto...

Buon lunedì Silvia!!!
Per la Frost la pensiamo uguale spiccicato... Gemelle siamesi separate alla nascita. Ma sarà la cover, che mi piace un sacco, sarà perché non si nega la seconda possibilità a nessuno, mi sa che lo leggerò!
Posso solo dire Hoover forever, ma tanto lo sai che la lovvo incondizionatamente e che di suo leggerei anche la lista della spesa. Forse un giorno l'ho letto e me ne sono innamorata follemente. Ma proprio della serie IL LIBRO DELL'ANNO, e lo so che è solo febbraio ed è un po' presto, ma io lo nomino già.
Per Jamie *_* hem... Outlander che dire... Io sono nata pronta!!! Hahahaha!

Silvia Leggiamo ha detto...

@Alice
Ciao Alice, ma sai che Forse un GIorno mi sta piacendo... sia mai che m'innamoro di Ridge? (ma perché si chiama Ridgeee T_________T)

Per la Frost ci risintonizziamo a fine lettura allora! Speriamo che l'autrice sia entrata in modalità Bio-Frost (ok questa era brutta x°D) e abbia congelato i bollori ridimensionando l'ego di questa protagonista.

Emy ha detto...

I titoli della Flagg sono fantastici, quindi è perfettamente normale innamorarsene. Per me è stato amore a prima vista pure per le coloratissime copertine della Bur *_*
Per quanto riguarda Il seme dell'odio, mi ero dimenticata della faccenda della puzzola. Quando leggerò il libro, arrivata a "come il sole non può evitare di sorgere e tramontare", metterò un punto e passerò olre :P
Purtroppo non sono riuscita a trovare i libri sulla famiglia Dollanganger nemmeno nelle biblioteche, quindi mi devo accontentare degli altri titoli della Andrews se voglio conoscerla.

Silvia Leggiamo ha detto...

@Emy
X°D Hai fatto benissimo a comprare il libro della Andrews, anzi poi fammi sapere com'è! Puzzola a parte, l'inizio non era male ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...