28 dicembre 2017

Goodreads Choice Awards 2017

Lettori buon pomeriggio!!! Come avete passato il Natale? Devo dire che questo è stato uno dei più belli per me e non solo per i regali (quelli devono esserci per forza!) ma un po' per tutto. Me lo sono goduto. Mi sono goduta la casa, la famiglia, la tavola. Sono stata bene insomma.
Ma veniamo a noi e parliamo di libri. Anzi parliamo di best books.

Una volta riportavo sempre qui sul blog la classifica di Goodreads coi titoli più votati nell'anno in base alla categoria, poi ho smesso, pensando che tanto era sotto gli occhi di tutti... ma sbagliavo. Mai dare le cose per scontate. Spesso i titoli e le diverse copertine ingannano e non sempre riusciamo a carpire immediatamente alcune informazioni. Torno quindi a parlare dei romanzi più amati dalla community americana e vi riporto il podio coi corrispettivi titoli pubblicati in Italia.
Se avete ricevuto dei buoni regalo per Natale, è il momento di spenderli in libri ;)

Vi consiglio di dare un'occhiata anche al Best Book del 2016 in quanto diversi titoli da noi sono usciti nel 2017. Tipo La Ferrovia Sotterranea, romanzo che spero tanto esca in edizione economica, o Piccoli Grandi Bugie da cui è stata tratta una miniserie con Nicole Kidman, Reese Witherspoon e ShaileneWoodley.

 
amazon | amazon |

Insomma, ogni pretesto è buono per scoprire romanzi che vale la pena leggere, anche se secondo me i titoli più votati non sono necessariamente i più belli, ma semplicemente i più letti.
Bene, iniziamo. Cliccando sulla categoria verrete rimandati all'omonima sezione di Goodreads e potrete vedere tutti i venti romanzi più votati.
E adesso, iniziamo!



Pubblicati in Italia


Quello Che Non ti Ho Mai Detto mi ispira parecchio. A metà strada tra un mistery e un dramma familiare, racconta lo sgretolarsi delle vite di due genitori in seguito alla scomparsa della figlia. Tra indagini, inchieste, incontri e scontri non sarà tanto la scoperta della verità il centro del romanzo, quanto le conseguenze che una tragedia del genere può comportare.

Bear Town, il primo romanzo della serie Björnstad, di Fredrik Backman,  uscirà probabilmente con Mondadori  che di suo aveva già pubblicato L'uomo che Metteva in Ordine il Mondo .
Niente di pervenuto riguardo a Eleanor Oliphant is completely fine.



Pubblicati in Italia

 

Una delle mie sezioni preferite - quella dedicata ai thriller - è una mezza delusione. Questi due libri confermano l'ovvio; non vengono votati i libri più belli, ma quelli più letti.  
Il vincitore, Into the Waterha un rating di 3,5/5, Origin di 3,84 ed è al secondo posto. Sinceramente non mi ispirano entrambi. Della Hawkins mi è bastato La Ragazza del Treno e Dan Brown col tempo è diventato un po' troppo autocelebrativo.
Glass Houses, il tredicesimo libro dedicato all'ispettore capo Armand Gamache, vedrà la luce penso tra un po' di mesi (anni forse), in quanto in Italia siamo "solo" al decimo con the Long Way edito da Piemme (La Via di Casa).

Sono invece sconvolta nel vedere che la saga In Death di J.D Robb aka Nora Roberts, nonostante sia arrivata al romanzo n°43 (*____*) non perda ancora un colpo con 4,3/5 di rating e un sesto posto di tutto rispetto.
Mi ispira invece parecchio The Dry di Jane Harper uscito per Bompiani con il titolo Chi è Senza Peccato a marzo 2017. Lo trovate al quinto posto.



Pubblicati in Italia

 
| amazon | amazon |

Before We Were Yours è Non Camminerai Più Sola e a parte il titolo meh e l'insignificante copertina italiana, sembra essere davvero un romanzo bellissimo. Nasce come denuncia, ma ha i classici connotati della fiction. Si ispira alla figura di  Georgia Tann, (cit.) direttrice realmente esistita della Tennessee Children's Home Society, un'agenzia d' adozione di Memphis. Per trent'anni, dietro la facciata insospettabile dell'istituto, fiorì un traffico illecito di orfani. Un'indagine dello Stato mise fine allo scandalo venuto a galla negli anni '50, ma la direttrice Tann morì di cancro prima che l'inchiesta rendesse pubbliche le terribili accuse che prende spunto da un fatto di cronaca.

Con Lincoln nel Bardo di George Saunders siamo a cavallo tra storia e finzione. Tutto inizia quando Abraham Lincoln apre la tomba del figlio Willie per abbracciarlo e da lì parte un exursus onirico e surreale che vede protagoniste le anime di passaggio, ancora in bilico tra la vita e la morte. Interessante, ma lo so già: non è il mio genere.

Terzo posto per Ken Follett e la Colonna di Fuoco, il romanzo che chiude la trilogia iniziata con I Pilastri della Terra nel lontano 1989. Sarò una voce fuori dal coro, ma preferisco l'autore in altre vesti.




Pubblicati in Italia


Vince (ma va?!) la sceneggiatura di Animali Fantastici e Dove Trovarli, ma quello che tocca la Rowling diventa subito oro, quindi mettete il suo nome su una marca di mutande e tutti gli esseri umani del pianeta indosseranno la stessa biancheria intima.

Neil Gaiman è sempre amatissimo, quindi lo vederemo in libreria sicuramente a breve, mentre per il terzo libro della serie Shades of Magic dovremmo aspettare visto che siamo solo al primo, Magic, edito da Newton Compton. V.E. Schwab sembra aver creato un mondo incredibile, fatto di universi paralleli e personaggi indimenticabili quindi non mi resta che rimboccarmi le maniche e leggerlo. Ma vi confesso una cosa. L'avevo iniziato ma non è scattata nessuna scintilla così l'ho messo da parte per non rovinarmelo. Speriamo sia un diesel.




Pubblicati in Italia


I libri di Miss Aspirapolvere sono diventati una garanzia e Without Merit si becca il primo posto. Sicuramente dovremmo aspettare poco, ma a me manca ancora 9 Novembre, quindi non sono con l'acqua alla gola.

Nora Roberts è sempre in testa alle classifiche americane, ma vi dirò... in Italia mi sembra un po' bistrattata. Da molti è ritenuta un'autrice di serie B, buona solo per scrivere romanzetti Harmony e spesso chi lo afferma nemmeno l'ha letto un suo libro. A mio avviso scrive davvero bene e i suoi personaggi maschili sanno mandare in brodo di giuggiole qualsiasi anima romantica.  Probabilmente Sundown uscirà per Harper Collins quindi teniamolo d'occhio, ok?

Il romanzo di Lisa Kleypas lo voglio. Lei è un'altra di quelle autrici che crea personaggi maschili da schiuma alla bocca, battiti cardiaci accelerati e attacchi di iperventilazione. Il Diavolo in Primavera  racconta la storia d'amore tra un impenitente libertino e una donna "in carriera" nella Londra di fine Ottocento, ed è già uscito per Mondadori.



Pubblicati in Italia

amazon |

Artemis, la prima città sulla luna è il romanzo di Andy Weir che vince il sondaggio di goodreads. Allora... a me Weir come scrittore era piaciuto molto in L'Uomo di Marte anche se a conti fatti il libro, nell'insieme, mi aveva  piacevolmente intrattenuto senza però farmi alzare sulla sedia gridando al capolavoro! Ve ne avevo parlato per sommi capi in un recap (qui il link), ma c'è da dire che l'autore è molto intelligente e decisamente ammaliante. La sua fantascienza è così vicina a noi, così probabile e vera che risulta ancora più affascinante. Comunque questa storia mi ispira moltissimo; c'è una città costruita sulla luna - la prima! - si parla del drastico divario sociale che si è venuto a creare e poi come protagonista potevamo avere una ricca signorina benestante? Macché. Qui, a tirare i fili della storia, c'è una giovanissima criminale.  Da molti ritenuto un romanzo più adatto ai ragazzi che agli adulti, pazienza, non è un giudizio del genere che mi spaventa, anzi.

Waking Gods non mi pare sia stato tradotto e nemmeno Trawn, romanzo che attendo tantissimo e che fa parte della serie canonica di Guerre Stellari. La Multiplayer l'aveva annunciato per il 2017 quindi sarà questione di pochissimo!



Pubblicati in Italia

 
| amazon | amazon |


Stephen King ogni anno è il più votato nella categoria horror e ci sta, anche perché... quanti autori horror ci sono nel mondo?  Il suo Sleeping Beauty scritto con il figlio Owen, mi ispira moltissimo. Anche i giudizi di Final Girls sono ottimi, quindi tutto in wish list e non pensiamoci più!
P.S. Ma Final Girls horror? Why? Non è un thriller?




Pubblicati in Italia

 
| amazon | amazon |

The Hate U Give è uscito per la Giunti con il sottotitolo Il Coraggio della Verità. Mi ispira? Assolutamente sì. Romanzo young adult in cui si affronta la delicatissima tematica del razzismo ha voti altissimi un po' dappertutto e anche se non lo leggerò a breve una cosa è certa: prima o poi sarà mio!

Al contrario l'ultima uscita di John Green, Tartarughe all'Infinito, non è ancora nella mia lista dei desideri. Devo inquadrarlo. Sarà che con lui non è proprio amore cieco. Mi piace, ma con qualche riserva.

One of Us is Lying uscirà a marzo 2018 per Mondadori con il titolo Uno di Noi Sta Mentendo. Parla di cinque ragazzi che finiscono in punizione, ma solo quattro usciranno vivi dalla stanza. A quanto pare Simon è stato ucciso perché sapeva troppo, ma riguardo a chi? Tutti hanno dei segreti, bisogna vedere fin dove si è disposti ad arrivare per proteggerli.



Lettori, è tutto!
Avete letto qualcuno di questi romanzi?
Ce n'è uno che desiderate o aspettate in particolare?


5 commenti:

daydream ha detto...

Sleeping beauties ispira da matti anche me!
Attendo il tuo parere riguardo al romanzo della Thomas, a me non ispira troppo onestamente, non che ci sia un vero motivo °-°
Uno di noi sta mentendo mi ispira un sacco invece! Per Green non ho ancora deciso...
P.S. trovo ridicolo che nel fantasy abbia vinto la sceneggiatura della Rowling, e lo dico da grande fan della regina... bah!

Emy ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Emy ha detto...

La sceneggiatura di Animali Fantastici e Dove Trovarli mi ha annoiata, ma è colpa mia...l'ho letta dopo aver visto il film 8)
Per quanto riguarda Magic, non demordere (!) perchè è proprio un diesel. Io mi sono ritrovata sempre più invischiata nella storia senza nemmeno sapere quando ha iniziato a coinvolgermi. E mi ha lasciato con la sensazione che il meglio debba ancora venire. Naturalmente secondo e terzo volume della seria sono già in WL.
Lisa Kleypas è tra le mie autrici romance preferite quindi tutto ciò che scrive dev'essere mio (devo giusto recuperare Il diavolo in primavera), mentre della Roberts, di cui ho all'attivo poche letture, sto a poco poco recuperando vecchi e nuovi titoli. Idem per Colleen Hoover.
La lettura di Tartarughe all'Infinito è stata una delusione per me. Il romanzo è quasi interamente incentrato sul disturbo ossessivo compulsivo della protagonista e sulla sua ipocondria, cosa che rende la storia ridondante e lascia poco spazio allo svilluppo delle indagini e del lato romantico :(
Sleeping Beauty e The Hate U Give ispirano molto anche me.

Silvia Leggiamo ha detto...

@Denise, vincono sempre i grandi nomi, io vorrei che vincessero i grandi libri!!!

@Emy ciao!
Mi ero persa il tuo commento, com'è possibile?!?!?!
Green lo elimito dalla wish list allora, già non ero convinta, ma ormai i pareri poco lusinghieri si sprecano.

Emy ha detto...

Ciao, Silvia!
"Mi ero persa il tuo commento, com'è possibile?!?!?!"
Per stavolta passi, ma che non capiti più eh?! ;D
Al posto del libro di Green, ti consiglio Gli ottimisti muoiono prima di Susin Nielsen. Nonostante la protagonista sia pessimista, cinica e con un dolore da superare, la sua storia ci regala anche ironia e sorrisi. Ma forse l'hai già letto...del resto l'autrice nella dedica si rivolge anche a te :P XD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...