15 giugno 2015

tour della mia libreria #13


La mia libreria ultimamente è un casino assurdo. A parte alcune sezioni (vi ricordo che io le divido per genere) altre sono nel caos più totale. Ho libri di narrativa in mezzo ai romance; thriller, horror e gialli sparpagliati in ogni dove... e sinceramente non ricordo il momento esatto in cui la situazione mi è sfuggita di mano. Di sicuro al ritorno dalle vacanze dovrò tirare giù tutto e riorganizzare gli spazi partendo da zero O___O
Però mi dispiaceva aver abbandonato questa rubrica e così eccomi qua, a parlarvi di uno scaffale che finora avevo trascurato e che è uno dei miei preferiti in particolare per quattro romanzi...

- SEZIONE HORROR -


Sìììì, oggi si parla di libri horror! Be', già il fatto che ci sian un solo libro di Stephen King la dice lunga sul disordine dilagante che si sta impossessando della mia libreria, ma dal momento che il Re scrive romanzi di ogni genere credo proprio che gli dedicherò una mensola tutta sua. Se la merita.
Ma partiamo subito. ^^

  

Il Bastardo di James Gabriel Berman Una storia dove l'orrore si cela nella mente umana. Cliccando sul titolo verrete rimandati alla mia recensione in pillole, non avevo molto da dire allora e non ne ho adesso. Buona la scrittura, buona la storia, ma non sufficientemente buono il ritmo.

Marea di Douglas Preston & Lincoln Child. Quando dietro l'avventura si cela una storia dell'orrore... Be', d'altronde Preston & Child sono dei veri maestri in questo genere, anche se non sempre riesco ad apprezzarli. Marea però mi è piaciuto! Ricordo di averlo letto durante un viaggio - direzione Francia del Sud - e mi ha tenuto piacevolmente compagnia. Alla base della trama c'è un tragico evento del passato che ha devastato l'esistenza di un'intera famiglia e un'antica maledizione. Cosa volere di più?

Le Tredici di Susie Moloney. Romanzo in cui la protagonista non brilla certo per acume, ma Le Tredici si legge bene, e racchiude tra le pagine tutti quei cliché che personalmente in questo genere di libri non mi annoiano mai. Mi capitò di leggerlo al momento giusto e anche se forse sono stata un po' larga con il voto (e non è da me!) tendo a consigliarlo, soprattutto al gentile sesso!

 

La Società degli Immortali di Wes Craven. Lettori e lettrici, datemi retta: comprate, noleggiate, rubate, scaricate questo libro. Giuro che vi piacerà! Vi ho mai mentito? E' vero che se guardate in giro su Internet non ha voti stellari (su anobii mi pare si aggiri su un 3.2), ed è vero che è uno di quei libri che sembra una sceneggiatura, ma da un regista cinematografico cosa potevamo aspettarci? Tra queste pagine troverete suspense, amore, vendetta e intrigo. Fidatevi e forse mi ringrazierete.

Paragon Hotel di David MorrellLetto e recensito da Pargolo, per cui non mi esprimo oltre, ricordo solo che la mancata introspezione psicologica dei personaggi ha fatto precipitare il voto finale ;)

  

Bunker Diary di Kevin Brooks. Ho recensito Bunker Diary un mesetto fa e ancora adesso, se penso alla storia, mi si rallenta la circolazione. Credo che sia uno dei titoli young adult più cattivi, claustrofobici e spietati che abbia mai letto.

Il Creatore di Ombre di Kevin Guilfoile. Purtroppo Il Creatore di Ombre devo ancora leggerlo, e quindi potrei anche averlo appoggiato sullo scaffale sbagliato. La trama però è intrigante da morire e visto che horror non significa solo zombie e vampiri credo proprio che abbia tutte le caratteristiche per farmi venire la pelle d'oca. Che dite, me lo porto in vacanza?

The Woman in Black di Susan Hill. Discreto romanzo, anche se mi aspettavo molto di più da uno dei capisaldi del genere horror. Ho deciso di non scambiarlo per il suo valore letterario, però in giro c'è di meglio e se lo dico io che cerco sempre di contestualizzare le opere che leggo al periodo in cui sono state scritte, potete crederci. Tanto per dirla tutta, meglio il film (qui la sfida)!

 

The Ring di Koji SuzukiAdoro questo romanzo. Horror puro, ma anche suspense e quel tocco di paranormale che non guasta mai. Nel suo genere uno dei titoli miei preferiti senza ombra di dubbio. Immagino che tutti conoscerete il film, se non quello giapponese (info qui), almeno quello americano con Naomi Watts (info qui), ma non negatevi il piacere di scoprire la paura attraverso le sue pagine. Lo consiglio a tutti, anche a chi solitamente è restio ad affrontare romanzi horror.

Spiral di Koji Suzuki. Spiral è il seguito di Ring, ma purtroppo non è altrettanto bello, probabilmente perché l'horror sfocia nella fantascienza. Insomma, ero pronta a tutto ma non a questo. Peccato, perché la lettura resta scorrevole e i personaggi hanno un'ottima caratterizzazione psicologica.


The Enemy di Charlie Higson. Purtroppo devo ancora iniziare the Enemy e il motivo è molto semplice. La De Agostini ha interrotto questa serie tra l'altro apprezzatissima. E' vero che conta già sette titoli (e non sono pochi), ma se una cosa funziona, perché non sfruttarla? A questo punto non mi resta che scoprire se questo primo volume ha un finale soddisfacente o se termina proprio con un cliffhanger da paura. Nel primo caso lo leggerò, altrimenti addio Higson, anche se a malincuore...

Due Candele per il Diavolo di Laura Gallego Garcia. Due Candele per il Diavolo è stato un vero e proprio caso editoriale in Spagna e sapete una cosa? Non l'ho ancora letto °_°
Anche in questo caso scatta la domanda di rito: me lo porto in vacanza?

  

Unico Indizio la Luna Piena di Stephen King. Il mio primo King è stato Gli Occhi del Drago, ma ero "piccola" e poco consapevole del tesoro che stringevo tra le mani, invece questo libricino che conta pochissime pagine è stato il mio primo King da lettrice capace di intendere e di volere. Una storia che non offre nulla di nuovo forse, ma la struttura a calendario rende quest'opera assolutamente innovativa. E poi io impazzisco per come il Re riesca a tratteggiare in modo tanto vivido la sfera dell'infanzia.

La Mummia di Anne Rice. Mai l'orrore è stato più sensuale. Romanzo meraviglioso, da cui doveva anche essere tratto un film, ma si sa come vanno queste cose... certi produttori parlano, parlano, parlano, poi ciccia. A parte questo - donne - leggete La Mummia. Vi innamorerete, ve l'assicuro, e sì... avrete anche paura, ma giuro, vi divertirete anche!

L'Ora delle Streghe di Anne Rice. Altro titolo acclamatissimo della Rice, ma non mi è piaciuto come il precedente. Sapete che non amo le serie e questo è il primo della saga dedicata alle streghe di Mayfair. Conta più di novecento pagine e - mi duole dirlo - è decisamente introduttivo, quindi prendetelo in mano solo se avete molto tempo a disposizione e poco sonno. Certo quando prende il via lo si divora, ma ci vuole un bel po' di pazienza (diciamo trecento pagine).


A questo punto tocca a voi!
Avete dei titoli horror da consigliarmi? 
(niente King & Son)
Avete letto qualcuno di questi romanzi?

6 commenti:

Francy NeverSayBook ha detto...

In realtà non ho letto nemmeno uno di questi libri :P Però potrei consigliarti...La ragazza della porta accanto! E' davvero davvero crudo!

Silvia Leggiamo ha detto...

Ciao Francy,
l'ho letto, e trattando un fatto di cronaca vera l'ho messo insieme ai romanzi gialli e thriller, ma in effetti è un'atroce storia dell'orrore.
Grazie cmq del consiglio ^^

Sophie ha detto...

Che belli! *__*
L'horror è il mio secondo genere del cuore (dopo il fantasy), perciò abbiamo parecchi titoli in comune ("Due candele per il diavolo", "La società degli immortali", "Le tredici" eccetera).
Dovessi provare a consigliare qualcosa inerente al genere... "Rosemary's baby" di Ira Levin, "L'esorcista" e "Il canyon delle ombre" di Clive Barker! ^___^

Silvia Leggiamo ha detto...

Grazie mille Sophie, mi annoto Il Canyon delle Ombre! L'Esorcista l'ho letto tantissimi anni fa, mentre Rosemary's Baby nemmeno da tanto, infatti l'ho anche recensito ed è uno di quei pochi libri a cui ho dato 5 stelline. Ma io adoro Ira Levin, ormai lo sanno anche i sassi!

Beth Book ha detto...

Bella idea! Le tredici ce l'ho da parecchio, ma ancora devo leggerlo; se sei di stomaco forte ti consiglio gli horror di Claudio Vergnani, un autore che scrive benissimo!

Silvia Leggiamo ha detto...

Ciao Beth, ho recensito l'ultimo Vergnani - La Sentinella - pochi giorni fa ;)
Grazie per essere passata!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...