22 giugno 2016

Weekly Recap #145

Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Libri che ho adocchiato, un estratto che mi ha particolarmente colpito, un film che ho visto, e così via. Un po' come fanno alcuni blog con la rubrica Clock Rewinders on a Book Binge [X - X]. Ma tutto senza regole. Un po' alla cavolo insomma. Sostituisce In My Mailbox.

Velocissimissimo recap prima di andare in vacanza. Olèèèè, o-ooooo!!! #nonvedolora
Anzi, ho un disperato bisogno di qualche consiglio quindi credo di pubblicare un altro post domani.
Ma veniamo al sodo.
Essendo stato il mio compleanno ovviamente qualche regalo libresco non poteva mancare anche se ho ricevuto un paio di cosucce (di altro genere) assolutamente degne di nota.
1) piccione nuovo (aka computer). Bello il mio bambino... #loaccarezza <3 
2) l'estrattore. Essendo una patita di centrifugati e beveraggi vari non potevo non fare il salto di qualità e... cavolo... che differenza! Io che non digerivo le arance adesso posso ingoiare un frutteto intero!
Ma veniamo a noi... ^_^

New Entry



Come anticipato in questo post avevo La Notte Eterna del Coniglio in wish list da almeno tre vite. Bene, adesso è nelle mie manine, magari vegeterà in libreria per sei vite, ma questo è un altro discorso e per farlo servirebbe l'ausilio di uno psicologo molto ma molto bravo. Non potendomelo permettere, passerei oltre. Ma sappiate che sono una lettrice soddisfatta e appagata al momento :) 
I regali del Pargolo. Su consiglio di quell'aquila di Michele ho ricevuto un'edizione troppo bella di Sette Minuti Dopo Mezzanotte di Patrick Ness. A parte che uscirà il film, a parte che ero troppo curiosa di leggerlo, ma graficamente è davvero un gioiellino, pieno di illustrazioni in bianco e nero che si mescolano al testo... stupendo davvero, anzi vi lascio qualche immagine perché meritano.




Trailer


Il Cacciatore del Buio di Donato Carrisi è un altro regalo graditissimo, solo che qui ho preso una cantonata... In wish list avevo messo solo questo e non il primo della serie. Un applauso a me *clap clap clap* Va be', poco male, rimedierò io con il mio prossimo ordine su Amazon :)  

Cos'ho letto e cosa sto tentando di leggere

 

Come anticipato in altri post chiacchiericci sono rimasta fedele al mio lato pink e mi sono buttata a pesce sul primo romanzo della serie Anchor Island, un titolo simpatico, rilassante, divertente, romantico: il classico libro salvavita, avete presente? La storia poi propone un cliché che adoro. Lei fidanzatissima, prossima alle nozze si reca su questo isolotto dimenticato da Dio per conoscere la famiglia di lui; legherà con tutti, tranne che con lo scontroso e poco affabile futuro cognato... be'? Avete già fatto 1+1? Se fossi in voi metterei Scritto nel Destino in wish list ;) io l'ho già finito e come lettura da ombrellone/divano è perfetta.

Poi in ebook sono alle prese con The Treatment, perché non posso aver amato alla follia The Program e non sapere come finirà la duologia. Al momento però Suzanne Young non ha saputo ricreare la stessa tensione emotiva del primo romanzo... vedremo andando avanti... (questi puntini di sospensione non promettono niente di buono)

Cosa mi sono vista


Prosegue la visione di Preacher e se il primo episodio mi aveva convinta quasi del tutto, adesso sono un po' perplessa. Il punto è che non riesco ancora a vederci l'essenza della storia di Ennis. Ci sono tantissimi personaggi di cui non mi spiego il senso e finché i nodi della matassa non saranno sbrogliati io mi piazzo un bel punto interrogativo in testa. 
Mi è anche venuto il dubbio che solo alla fine di questa prima stagione si verrà a scoprire da cosa è stato posseduto Jesse, chi sono gli uomini che lo cercano e chi cavolo è il misterioso cowboy del passato. Però dai... no... non è possibile... 


Il secondo episodio di Outcast si conferma interessante quanto il primo. Fedelissimo al fumetto di Kirkman questa serie horror sulle possessioni demoniache si prospetta davvero piacevole anche perché l'autore (ormai noto grazie a the Walking Dead) sfrutterà l'elemento paranormale per scandagliare le luci e le ombre dell'animo umano.


Una giovane donna americana, per lasciarsi il passato alle spalle accetta un lavoro da baby sitter in Inghilterra, e potete immaginare lo stupore quando scoprirà che quello da accudire non sarà un bambino, bensì un bambolotto. I genitori, prossimi alla partenza, le affidano una serie di regole da seguire, ma Greta, una volta rimasta sola, non ci darà alcun peso. Male. Molto male. Perché il piccolo Brahms vuole il bacio della buona notte, ama ascoltare musica classica e non vuole essere lasciato solo... Mai.
Devo dire che nonostante una serie di cliché tipici dei film horror, the Boy si vede bene, e il finale, inaspettato e realista, mi è anche piaciuto, solo che l'ho trovato troppo frettoloso. Mentre la prima parte tende a focalizzarsi su tanti piccoli dettagli, gli ultimi quindici minuti si risolvono in una serie di scene che dopo lo stupore iniziale ti fanno esclamare "Bè? Tutto qui?"
Però un oscar come miglior attore protagonista a Brahms io glielo darei ;) 

Alla prossima 8)

6 commenti:

Ely ha detto...

Io invece ho adorato alla follia sia the program che the treatment!

Emy ha detto...

Tanti auguri (!), anche se in ritardo (tanto porta sfiga farli prima, quindi siamo a posto) ^_^
Ti invidio La notte eterna del coniglio e, ancora di più, la tua copia di Sette minuti dopo la mezzanotte, visto che l'edizione che ho io è priva di illustrazioni (le voglio pure iooo #rosica) T_T Per me è stata davvero una bella lettura e sono curiosa di vedere se il film saprà regalarmi le stesse emozioni del libro.
The boy mi aveva incuriosita dall'uscita del trailer, poi me ne sono completamente dimenticata. Meno male che ci sei tu :D

Anonimo ha detto...

Fossi in te farei un pensierino....anzi....un pensierone su Tentare di non amarti. Se non l'hai giá letto.
Buona estate
Fran

Mr Ink ha detto...

Che squadrone, io e Gianfranco, ahahahah! :)

Silvia Leggiamo ha detto...

@Ely aiutoooo, lo so che a te è piaciuto il seguito, ma posso farcela... giuro!

@Emy grazieee <3
Il libro di Ness credo di portarmelo in vacanza, così ti aggiorno appena torno!
The Boy guardalo, come filmetto horror estivo è caruccio.

@Fran
Giusto, la Giusti XD anche lei va in wish list!

@Mr Ink
Che squadra fortissimi xD

Anonimo ha detto...

Ho scoperto per caso la scrittrice Miss Dreamer e il suo e-book "Non è mai troppo tardi per essere quello che vuoi essere", i cui consigli mi sono stati di grande aiuto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...