27 marzo 2012

Considerazioni sul sito, sul blog e sui giveaway...

Ormai è da un po' che girano in rete notizie che annunciano il divieto di organizzare giveaway...

Premesso che non ho mai avuto un buon rapporto con questi concorsi, come partecipante sì (la carne è debole di fronte a certi titoli ), ma come organizzatrice no, per niente... Non so, una volta se ne vedevano pochi in giro per il web, adesso invece spuntano come funghi e sembrano il biglietto da visita per avere "milioni" di follower. A volte chi li organizza non ha nemmeno letto il libro che mette in palio, invece io gironzolo per la rete soprattutto per cercare opinioni di libri vecchi e nuovi (e ci tengo a sottolineralo, non necessariamente nuovi). Ma questa è un'osservazione personalissima, una cosa mia, perchè ho sempre puntato le mie energie solo sul sito dove raccolgo le mie recensioni, le mie opinioni: quello è il mio mondo. Questo blog esiste solo per parlare dei titoli che mi attirano di prossima uscita, di ciacolare in varie rubriche, di dire la mia come sto facendo adesso, cosa che facevo anche nel sito, ma la gestione era davvero troppo lunga e dispersiva. Per questo esiste il blog. E mi dispiace se rompo e ogni tanto ribadisco il concetto.
Non ho aperto questa parentesi per fare la fenomena, ma il sito ce l'ho dal 2004 e se gli dovessse succedere qualcosa mi sparerei, il blog invece è nuovo (quello su splinder non l'ho nemmeno trasferito tutto, è morto, mi è dispiaciuto, ma pazienza, mi è scocciato solo aver perso i commenti a tutte le recensioni). Certo è comodo non lo nego. Si arriva subito al lettore iscritto, si modifica in fretta, ma se un giorno blogspot dovesse chiudere pace, riaprirei da un'altra parte, qui non ci sono cose da salvare in caso d'incendio!

Tornando però alla questione dei giveaway devo dire che sono inorridita .
Prima bloccano gli sconti con la Legge Levi. Adesso bloccano i Giveaway. Ci manca la Legge Bavaglio e tra poco non potremmo più dire nemmeno quello che pensiamo su ciò che leggiamo. Assurdo! Indemocratico. Ci vogliono ignoranti, spenti, morti.... ma possibile che con tutti i problemi che ha il nostro Paese non sappiano fare altro che rompere le scatole a chi tra l'altro partecipa senza scopo di lucro alla diffusione della cultura?

Va be' non essendo uno di quei blog che sforna giveaway a ripetizione non mi dilungo oltre, ci tenevo solo a esprimere il mio totale dissenso.
Per saperne di più vi rimando all'interessante post di Romanticamente Fantasy--> QUI
E anche per oggi ho finito di sclerare !

7 commenti:

Nicky ha detto...

Effettivamente questa cosa dei Giveaway sfiora il ridicolo.... Leggevo un po' di discussioni su Facebook e da quello che ho capito una legge in materia esiste dal 2001 e non si capisce per quale motivo improvvisamente venga presa in tale considerazione...sembra che qualcuno si aggiri per i blog minacciando denunce O.o oppure i blogger stanno semplicemente ingigantendo la questione....

SIamo proprio un paese strano! questo è poco ma sicuro!

Ma come dici tu, fare o no un giveaway non dovrebbe alterare la natura di un blog se questo è nato per diffondere una passione!

SilviaLeggiamo ha detto...

Molto strano O_O Non riesco a credere poi che le stesse Case Editrici, con annessi Uffici Legali e quantaltro si siano imbattute in una cosa apparentemente rischiosa. In caso contrario... dovrebbero cambiare legali mi sa!
Scherzi a parte trovo questa pseudo-legge una limitazione alla libertà del cittadino. Sembrerebbe che se io un giorno mi alzassi e volessi regalare la mia collezione di libri organizzando una specie di concorso amatoriale, non potrei nemmeno farlo. *__* No comment...

Luigi87 ha detto...

purtroppo hai ragione sul bavaglio..stanno facendo di tutto per CONTROLLARE la reta, anche se non hanno capito che l'operazione è più difficile del previsto

daydream ha detto...

anche io ci sono rimasta malissimo D:

Giada ha detto...

Personalmente ho partecipato a un solo giveaway (non ho vinto purtroppo T__T), però la trovavo una bellissima iniziativa che dubito abbia uno scopo di lucro. Di sicuro non ci guadagnano niente i bloggers, a parte far conoscere il proprio nome! Le case editrici invece li usano per sponsorizzare i loro prodotti, ma in modo diretto non ci guadagnano niente, visto che il lettore non scrive nemmeno una recensione a favore del libro.
Tra un po' non si potrà più avere un blog sui libri, perchè con le tue recensioni favorisci o danneggi questa o quella casa editrice... chissà che non ti abbiano pure pagato per farlo. No comment -___-

SilviaLeggiamo ha detto...

Sì, ma poi SOLO QUI DA NOI! Negli altri Paesi non esistono leggi così assurde e inutili. Il problema è proprio che noi abbiamo un sacco di leggi inutili, molte fatte male e poche buone. Olè!

pitichi ha detto...

Concordo con voi su ogni punto. E poi si lamentano che pochissimi italiani leggono! Assurdo...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...