13 aprile 2015

Recensione, CHAMPION di Marie Lu

Miei cari lettori, sono state due settimane un po' incasinate °_°
Premetto che sento tantissimo la primavera, i pollini mi mettono proprio k.o. e poi sono stata presissima dal compleanno del mio Pargolo che ora è ufficialmente perseguibile dalla legge maggiorenne.
Avrei tante cose di cui parlarvi, ho visto diversi film, è ripreso Outlander (Jamieeeeamoremiooooomi seimancatooo!!!), ma procediamo con ordine e parliamo dei libri che ho letto. Anzi, di uno in particolare oggi :)

Champion di Marie Lu

| Piemme, 03/2015 | pag. 336 | € 16,50 |
Spoiler sui volumi precedenti.
Per il bene della Repubblica, June e Day hanno rinunciato all’amore che provano. In cambio, June è tornata nelle grazie dell’élite, mentre Day ha raggiunto i vertici della gerarchia militare. Purtroppo è esattamente per il bene della Repubblica che sono chiamati di nuovo a lavorare fianco a fianco. Ma le richieste del nuovo governo non si limitano a questo. June dovrà convincere l’unica persona che ama a sacrificare tutto quello a cui tiene per salvare migliaia di vite sconosciute. Il che significa usare il proprio fascino, non dire tutto, fingere una convinzione che non ha e, quel che è peggio, sapere che Day non saprà rinunciare a fare la cosa giusta, costi quel che costi. Fra colpi di scena e suspense, la trilogia distopica ambientata in un’America divisa fra Colonie e Repubblica arriva al suo gran finale.
Voto:


"Ogni nuovo giorno, ogni cosa è di nuovo possibile. Giusto?"

Marie Lu, Marie Lu... lo sapevo io che questa autrice non ci avrebbe riservato la solita storia distopica condita da una buona dose di sentimenti, e sapete perché? Perché la cara Xiwei (così è all'anagrafe) ha origini cinesi e chi si porta l'oriente nel dna non voglio dire che abbia una marcia in più, ma ne ha una diversa. E questa trilogia ne è la dimostrazione. Legend, Prodigy e Champion sono tante cose. Cose dure, letali, spietate, ingiuste. Cose che fanno male. Cose sbagliate. Cose spesso indefinibili.
Se lo stile dell'autrice fosse stato un po' più emozionale avrei dato quattro stelle senza riserve, ma considerando tutta la serie di disgrazie che gravano su June e Day e il fatto che non mi sia commossa più di tanto, sento di non potermi sbilanciare oltre. Sapete che cerco sempre di trovare un compromesso tra la mia parte emozionale e quella più razionale, almeno finché la situazione non mi sfugge di mano. E con la Lu c'è il rischio che capiti. Mi ha fregato con Legend, ci sono cascata con Prodigy e il finale di Champion ha chiuso quel cerchio in cui per poco non ho perso il senso dell'orientamento.

In questo episodio è il caos più totale. In questo episodio è il caos più totale. Se alla fine di Prodigy la Repubblica sembrava aver ritrovato la fiducia e il sostegno del popolo, adesso le Colonie la accusano di aver diffuso un virus letale lungo il loro fronte e se non forniranno un antidoto in tempi brevi scoppierà una guerra senza pari. L'unico a essere sopravvissuto al battere è Eden, ma Day non ha nessuna intenzione di trasformare suo fratello in una cavia da laboratorio al servizio del Paese, anche se è per un bene comune.
June invece, che è un soldato fino al midollo, cerca di convincerlo del contrario, ma questo ragazzo che è stato in grado di muovere un'intera nazione e che ha passato tutta la vita nel vano tentativo di salvare la sua famiglia, adesso non può rischiare di perdere l'ultimo legame che gli è rimasto sulla Terra. Deve proteggere Eden, almeno finché gli è possibile...
» continua a leggere sul sito

Acquista su Amazon


la trilogia cartacea

la trilogia in ebook

Il 21 Aprile 2015 uscirà in America
la graphic novel di Legend

Nota: I commenti rilasciati a questo post, saranno visibili anche nella pagina del sito dedicata alla recensione.

4 commenti:

Alice ha detto...

Ciao Silvia! Stavo andando in crisi di astinenza, meno male sei tornata!!! XD
Questo giro non leggo la tua recensione perché Champion sarà la mia prossima lettura e voglio andare alla cieca. Finalmente una serie conclusa!!! *_* Merce rara di questi tempi...

Silvia Leggiamo ha detto...

@Alicettaaa... mi stavo per dare per dispersa da solaaa! Aiutooo! Finiranno mai i miei periodi bui? Non dico niente o mi porto sfiga da sola.
Veniamo a Champion. Serie carina, non mi è dispiaciuta, la Piemme l'ha conclusa in fretta (miracolo!) e ha diversi spunti originali, anche se non mancano i cliché. Aspetto di sapere la tua opinione sul Legend ^_^

Manuela Pigna ha detto...

Ecco, adesso ho una gran voglia di leggere questa trilogia... :(

Anonimo ha detto...

Carina questa serie, come dici tu non brilla per lo stile, ma chi avrà la fortuna di leggerla tutta di fila l'amerà anche di più!
Sarah

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...