11 aprile 2013

E-book VS Book

Quando pochi anni fa gli ebook hanno iniziato a sgomitare per prendere il posto dei libri cartacei, giuro, mi sono sentita male. Poteva mai essere che un giorno le pareti delle case degli italiani sarebbero state solo piene di quadri, fotografie, suppellettili e senza nemmeno un romanzo in bella mostra? Anzi, magari uno sì, sotto una bella teca, magari con un faretto puntato contro e una targhetta davanti "in ricordo di...".   Nooo, orrore!
Eppure non è un'idea così lontana dalla realtà, anche l'Ikea ha voluto ridimensionare le misure della sua nota libreria Billy, perché non sarebbe più servita per ospitare solo volumi cartacei, ma altra "roba" (qui il mio post).
Invece il libro cartaceo, contrariamente alle aspettative, resiste! *un applauso* *e anche un inchino*
Vediamo perché.
Tanto per cominciare un e-book costa ancora parecchio. E' vero che rispetto al cartaceo è più economico, ma in molti rifiutano l'idea di spendere dai 2 ai 10 euro (se non oltre) e di non stringere niente tra le mani. Allora tanto vale aspettare le edizioni pocket. Il file è un qualcosa di così poco concreto che probabilmente facciamo ancora fatica a identificarlo come "prodotto".
E se il prezzo è alto un motivo c'è: la pirateria. Un file elettronico è facilmente riproducibile e con un click si condivide con centinaia e centinaia di persone, pertanto le Case Editrice si sono mosse di conseguenza applicando delle protezioni. Tali protezioni però li tuteleranno anche, ma vanno a danneggiare gli acquirenti onesti che si ritrovano tra le mani un file che non è nemmeno loro al 100%. Addirittura non possono prestarlo. Addirittura lo pagano caro, perché questo tipo di protezioni necessitano di un costante lavoro informatico.
Allora, io le Case Editrici le capisco anche, però se compro una cosa voglio farci quello che mi pare... penso sia normale, no?
Io un libro cartaceo lo leggo, lo presto, lo vendo, lo regalo, lo metto a disposizione di un Giralibro, insomma ci faccio quello che voglio perché è mio!
Ed è per questo che non sono disposta a spendere più di 2 euro per un formato che sarà anche all'avanguardia, ma su cui non posso rivendicare nessun diritto (se poi penso alla pessima impaginazione di certi file devo trattenermi dal non cestinarli ricordandomi che li ho pagati!).
Il vero lettore, l'amante dei libri, è geloso, possessivo, morboso. Deve sfogliare, toccare, odorare. Detta così sembra un po' animale anche...
Ma poi vi pare regalare un file a un compleanno o per Natale? Che tristezza! Capisco un reader, ma non degli ebook!
E così il romanzo cartaceo continua a sopravvivere, a farsi bello sugli scaffali delle librerie e nelle case degli italiani. E io ci godo !
L'ebook per oggi è ancora solo un'alternativa, comodissima in viaggio, per lavoro, per studio, ma non ha ancora rubato il cuore ai veri lettori italiani, a coloro che se leggono un libro fantastico in formato elettronico, poi corrono a comprarselo per il semplice piacere di stringere tra le mani quel piccolo miracolo di carta, colla e corda! 


E voi siete pro e-book, o semplicemente book?


20 commenti:

valeottantadue ha detto...

io sono per entrambi. Non penso che la carta morirà mai..perchè è legata a sensazioni che un file non può dare...ed è ..beh un altro mondo. ma l'ebook ha i suoi vantaggi, si costa ancora caro ma sempre meno di un cartaceo e fanno una miriade di offerte..e magari può leggere anche chi è meno fortunato e ha meno soldi.
da quando ho abbracciato il digitale leggo di più, perchè me lo posso permettere...prima comprare un libro era dura..andavo a forza di bilbioteche (Dio le benedica!!!)ma non sempre una bilbioteca ha tutto..ora invece tra Biblioteche libreria e ebook, davvero ho risolto. Poi se un libro lo adoro lo segno tra quelli da prendere in cartacei.
poi c'è la scelta ecologica..visto che ancora il riciclo rimane (ahimè) un utopia, magari si risparmia qualche alberello..(anche se bisognerebbe capire cosa comporta smaltire un e-reader..insomma non è detto sia proprio eco).Altro pro è maneggevole e lo porti dove vuoi...insomma non è male....a me piace. e non penso che il libro morirà..anzi.

Ancella ha detto...

Sono d'accordissimo con te, Silvia :-) Io sono assolutamente per il cartaceo, non c'è proprio paragone! Questo non significa che odio gli ebook, anzi, trovo siano molto comodi. Sono a favore dei libri elettronici perché hanno permesso la diffusione di titoli che sarebbero rimasti nascosti nel panorama editoriale italiano e spesso per le piccole case editrici e gli autori esordienti ed emergenti la distribuzione in ebook rappresenta un vero e proprio trampolino di lancio per via dei costi più contenuti. Questo, però, è un discorso che non vale per le grandi case editrici che mettono ebook allo stesso prezzo di un cartaceo e io lì mi rifiuto assolutamente di comprare un file! Rimango, quindi, della mia idea che il libro è solo cartaceo e non verrà mai sostituito da un file, però capisco che gli ebook hanno il loro potenziale ^-^

Silvia Leggiamo ha detto...

Preciso: nemmeno io odio gli ebook, ne riconosco i vantaggi, ma anni fa si parlava di un rimpiazzo dei libri cartacei e io esulto solo perché questo non sta accadendo!
Io faccio parte della schiera di lettori che se legge un bel romanzo in formato elettronico poi se lo compra cartaceo xD

Lara ha detto...

concordo con quanto detto!!! molte volte ho pensato di un ebook " a questi prezzi" lo compro cartaceo ma è anche vero che la pirateria informatica fa si che il libro venga svalutato perchè tutti possiamo possederlo senza doverlo agognare. per quel che mi riguarda i lirbi che voglio leggere li compro cartacei e sull'ereader mi ritrovo a leggere quelli degli esordienti che me li inviano per recensioni e commenti, quindi il vero piacere della lettura per me risiede ancora nel sedermi sul divano con il mio bel tomo sulle gambe a sfogliare le pagine e sentire l'odore della carta, penso che nessuno al mondo potrà mai togliermi questo piacere1

Isabella ha detto...

Personalmente adoro entrambi per diversi motivi. Inizialmente ero totalmente pro-books, ma con il tempo ho capito l'utilità di leggere libri in formato digitale e quindi...
Certo che è io non leggo MAI ebook in italiano per via del prezzo esagerato. Ovviamente capisco perché sia così alto (ho assistito a un incontro con un editore abbastanza importante che ci ha spiegato come pubblicare un ebook costi anche più di un cartaceo per via delle tasse, qui in Italia), però continuo a pensare che pagare giusto qualche euro meno di un cartaceo sia decisamente folle. Per non stringere nulla tra le mani, poi! Diversamente dagli USA, dove invece un romanzo in ebook si trova anche a qualche centesimo! Pazzesco.

Sophie ha detto...

Io sono pro-ebook, decisamente pro! :D Comprendo il tuo punto di vista, comunque, anche perché una volta la pensavo anch'io così: poi lo spazio per i libri, in casa mia, è terminato... e un giorno, aprendo il cassetto della mia biancheria, ho trovato due romanzi invece dei calzini che cercavo! XD Quello è stato il giorno in cui la mia vita, ossia il mio modo di concepire la lettura :D, ha compiuto una svolta: costretta a comprare il kindle per necessità, ho finito con l'innamorarmene perdutamente!! *__* La gioia della lettura, la magia di una buona storia, è nelle parole, per me, non nella carta, o nell'oggetto, e nemmeno in quel (peraltro buonissimo!! *__*) profumino di libro nuovo! :) però è vero che moltissimi ebook in italiano costano ancora troppo, e che alcune protezioni dmr sono troppo severe e danneggiano gli stessi diritti dell'onesto acquirente! :( Speriamo che la situazione evolva, con il tempo! ^^

Simone ha detto...

Sono completamente d'accordo con quello che hai scritto nel post. Personalmente preferisco i libri cartacei. Anche questo fatto di dover specificare "cartaceo" già un po strano, dobbiamo ammetterlo, lo è...no? E' anche vero che i tempi cambiano e pian piano ci abituiamo sempre più a quello che i "progressi" della società moderna ci offrono come "miglioramento" della nostra vita quotidiana, ma io penso che il libro "cartaceo" resisterà sempre e l'e-Book sarà sempre e solo un valido aiuto per chi viaggia molto o per chi pendola tutti i giorni per raggiungere il posto di lavoro. Momentaneamente non posseggo un e-reader ma presto ne comprerò uno, solo ed esclusivament per un fatto di comodità e comunque...non riuscirò mai a comprare un e-book di uno dei miei autori preferiti! Oggigiorno ci sono molti autori emergenti che sfruttano il web per auto-pubblicarsi e molte volte anche con ottimi risultati. Ecco, questo sarà esattamente il modo nel quale utilizzerò l'e-reader. Scaricherò questi autori che altrimenti, non avrei il piacere di scoprire e leggere, non avendo, per loro scelta un prodotto in libreria. Vado subito a leggere l'articolo per quanto riguarda la libreria billy dell'ikea...
ciao, Simone
http://crazyaboutfiction.blogspot.it

Simone ha detto...

comunque, complimenti ancora per il tuo sito/blog! sono un tuo lettore!

Silvia Leggiamo ha detto...

@Isabella
Certo, se i prezzi degli ebook fossero come quelli degli USA la musica cambierebbe anche qui.
Io sono sicura che agli editori costi molto il formato elettronico, ma si vede che non siamo ancora il Paese giusto per questo tipo di commercio.
Ci sono libri a 20 euro è vero, ma anche ebook a 14, ed è una follia *_*

@Sophie
Ahhh quel profumino! Io ho la libreria coi vetri e quando li apro esce un'aroma a cui non so resistere **
Che la magia sia insita nelle parole è perfettamente vero. Io non voglio che spariscano gli ebook, anzi, solo che costino meno (e che il cartaceo non venga rimpiazzato). Conviene davvero spendere tanto per quelle protezioni?

Silvia Leggiamo ha detto...

"ma io penso che il libro "cartaceo" resisterà sempre e l'e-Book sarà sempre e solo un valido aiuto per chi viaggia molto o per chi pendola tutti i giorni per raggiungere il posto di lavoro"

Simone ti quoto e condivido la tua speranza ^^
E grazie per seguirmi <3

Nico Donvito ha detto...

Io sono a metà tra i due, anche se ultimamente utilizzo molto gli ebook. In primis per la velocità d'acquisto, poi li trovo utili anche per prendere appunti per le recensioni.
Tuttavia quando mi ritrovo ancora tra le mani un libro cartaceo è sempre un piacere..quindi per ora non moriranno :D

Silvia Leggiamo ha detto...

@Nico Donvito
Ciao Nico, qui non posso darti torto... per prendere appunti sono il top!

Seleny Luna ha detto...

Sono pienamente d'accoro con te...per me il bello di leggere un libro..è di poterlo sfogliare..tenerlo tra le mani...respirare il profumo delle pagine..è molto più reale...l'e-book per quanto comodo certo perchè puoi portarlo d'appertutto e puo contenere un sacco di file...è freddo non esprime emozioni..è utile questo si ma vuoi mettere il confronto con un libro con paigine copertina...^_*

Angela ha detto...

personalmente non ho ancora acquistato un e-book reader e i libri che leggo in pdf, li leggo al pc, per risparmiare...
è disagevole e non lo nego, però il portafoglio dice che va bene così >_<

ciò non toglie che continui assolutamente ad acquistare I LIBRI, quelli "veri", fatti fogli, inchiostro.... perchè non concepisco l'idea di avere i libri soltanto racchiusi in una scatoletta digitale.

vero è che anche la "scatoletta" ha i suoi vantaggi; nel week end sono sempre fuori casa ed in effetti un reader sarebbe più comodo di un paio di libri in borsa, però... il piacere di UN LIBRO DA SFOGLIARE, come dici silvia anche da odorare e tutte le azioni librose possibili ....., non te lo toglie nessuno..

quindi ok la tecnologia, il digitale, la comodità, il risparmio (manco tanto....) ma guai se non ci fosse la carta!! :)

daydream ha detto...

Per quando adori gli ebook in quanto a comodità... non penso sostituiranno mai davvero i cartacei v.v non si può! Quindiii lunga vita a entrambi XD

Anonimo ha detto...

Questa è una riflessione fatta anche all'epoca dell'avvento della musica formato mp3.
Personalmente la penso così: adoro la rivoluzione dell'ebook perchè posso leggere ovunque, posso partire per un viaggio con tutti i miei libri preferiti e tanti altri con me, senza superare il peso consentito, per il bagaglio, dalla compagnia aerea. Se sono stanca per un giornata passata al pc a lavoro aumento il carattere. Se la fila alla posta è lunga, tiro fuori l'ereader dalla borsa stracolma e inizio a leggere...a volte perdo pure il turno! Perchè diciamocelo, libri come i Miserabili o il Signore degli Anelli non sono proprio comodi da portare con sè! Ho letto libri in lingua originale e con un click avevo la traduzione.
Certo, continuo ad essere una frequentatrice di bilblioteche e adoro il libro vecchio ancor più del nuovo, perchè il libro letto e straletto ha esso stesso una storia. I libri preferiti li ho negli scaffali della mia libreria e li compro anche in cartaceo se mi sono piaciuti, come se mi piace un album di un artista acquisto il cd.
Non compro più a scatola chiusa o fidandomi di critici a pagamento.
Però il tuo blog lo seguo perchè sei onesta!
Marta

Silvia Leggiamo ha detto...

"Però il tuo blog lo seguo perchè sei onesta!"
Stampo e incornicio!
Per chi come me parla di quello che legge non c'è commento che possa renderlo più felice, soprattutto in tempi come questi, in cui il web non sembra più quel porto sicuro dove trovare pareri sinceri.

Detto questo, torniamo a noi *si ridimensiona*
E' vero, è fondamentalmente lo stesso discorso degli mp3.
Però io non ho fatto ancora il salto di qualità e leggo gli ebook sul cellulare. Non nego di essere tentata all'acquisto di un reader, perchè il mio programma per esempio non ha il traduttore che non sarebbe affatto scomodo!
Come te reputo l'ebook un buon escamotage per non comprare a scatola chiusa e a prezzi folli. ^^

Anonimo ha detto...

Allora continuo con la sviolinata e aggiungo che ho seguito altri blog di recensionisti o aspiranti critici/scrittori, ma mi sono stufata perchè l'atteggiamento di tanti è quello di avere espresso il "verbo" con la loro opinione. Se non sei d'accordo ti bannano, ciò che a loro non piace non viene criticato ma insultato.
Come se ci fosse bisogno, di questi tempi, di farsi la guerra pure su un libro...
Tu scrivi bene, esprimi semplicemente la tua opinione con pacatezza e giuste argomentazioni, sei divertente, recensisci libri di vario genere.
Il tuo blog è tra le mie home page per controllare se hai inserito nuovi articoli!
Non ti prometto amore eterno, ma finchè il tuo blog manterrà questa linea io sarò tra i tuoi lettori!

Grazie Silvia

p.s. un po' troppo melensa? chiedo scusa, anche per l'OT. Ok, smetto, lo giuro!

Marta

Silvia Leggiamo ha detto...

Ah la smetti? E io che pensavo di aprire un post "sviolinate per la blogger" xD
Scherzi a parte a me piace leggere e mi piace scrivere (ma non sono un'aspirante scrittrice), e mi fa molto piacere quando da una recensione può nascere uno scambio di opinioni, anche contrastanti.
Detto questo la mia prossima missione sarà *amore eterno per la blogger*
^^

Simone ha detto...

Grazie! Ciao! Comunque... Votata! :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...