23 ottobre 2014

Trame Riciclate #8

Vi è mai capitato di leggere un libro e pensare "ma quasta cosa dove l'ho già sentita?" Bene, su questa rubrica forse lo scoprirete.
Ma attenzione! Qui si faranno solo considerazioni il più oggettive possibili sul riciclo delle trame, riciclo anche involontario ovviamente, in quanto a volte uno ha un'idea... ma qualcun altro l'ha già usata!

Salve lettori, dopo un lungo riposino (forse è il caso di parlare di letargia) torna "Trame Riciclate"!
Di cosa parliamo oggi? Della cara zia Jane e del suo famosissimo romanzo Orgoglio e Pregiudizio, riproposto in tutte le salse, contorni, minestre e dolci, nella speranza di far ricascare nella rete del tenebroso Darcy ogni singola fanciulla del pianeta Terra. D'altronde chi non vorrebbe farsi catturare da un gentiluomo sprezzante e vanitoso come lui?
Io. O_O
Ok, piccola confessione. Non amo in modo viscerale Orgoglio e Pregiudizio. Eh sì. Il romanzo per cui tutte le donne si strappano vesti e capelli a me ha lasciato solo un tiepido ricordo.
Vi dico anche perché e scommetto che mi capirete: me l'hanno fatto leggere in prima superiore, su un testo scolastico pieno di note e postille. Alla fine di ogni capitolo c'erano noiosissime domande a cui rispondere, riassunti da fare, analisi da stilare. Due palle giganti. Per fortuna poi ho cambiato scuola, perché sono professori così che ti fanno odiare i libri. Anche quelli belli.
Detto questo torniamo a noi.
Orgoglio e Pregiudizio è uno dei romanzi più letti al mondo e viene da sé che in molti abbiano tentato di approfittare del successo di zia Jane.
Vediamo cosa ne è venuto fuori.

Genere: Mistery & C.

Carrie Bebris, scrittrice statunitense appassionata di Jane Austen, ha voluto proseguire le avventure di Darcy e Elizabeth che in questa serie di libri sono già sposati e alle prese con sparizioni, omicidi e misfatti. A loro il compito di investigare in quella che è diventata una saga romantica con un tocco di mistero

  
  

Forse le lettrici più tradizionali non hanno apprezzato questa svolta "gialla", ma c'è anche chi pur di ritrovare tra le pagine i loro eroi preferiti è disposto a tutto.

                  La serie
  1. Orgoglio e preveggenza o una verità universalmente riconosciuta 
  2. Sospetto e sentimento o Lo specchio misterioso 
  3. Le ombre di Pemberley o Il mistero dell'abbazia 
  4. L'enigma di Mansfield Park o L'affare Crawford 
  5. Intrigo a Highbury o Gli equivoci amorosi di Emma 
  6. Inganno e persuasione o La sventurata di Lyme

* * *

Anche Stephanie Barron ha voluto dare un'impronta di mistery ai suoi romanzi d'ispirazione austeniana, ma questa volta a seguire le indagini troviamo proprio Jane che grazie a uno spirito d'osservazione degno di Miss Marple risolverà i casi più complessi. Il tutto rigorosamente ambientato nella suggestiva campagna inglese. Ovviamente :)

 
  
  

          Le Indagini di Jane Austen
  1. Jane e la disgrazia di Lady Scargrave
  2. Jane e il mistero del Reverendo
  3. Jane e il segreto del Medaglione
  4. Jane e lo spirito del Male
  5. Jane e l'arcano di Penfolds Hall
  6. Jane e il prigioniero di Wool House
  7. Jane e i Fantasmi di Netley
  8. Jane e l'eredità di sua signoria
* * *

 

Ha ceduto al fascino austeniano anche P. D. James la nota autrice di romanzi gialli, famosa per aver ideato l'ispettore Adam Dalgliesh. Con Morte a Pemberley firma una dei suoi pochi romanzi stand alone: a sei anni dalle nozze di Elizabeth e Darcy tutti i personaggi di Orgoglio e Pregiudizio si ritrovano a dover fare i conti con la morte dell'immorale Wickham, il disonesto consorte di Lydia.

Sfociamo nell'horror...
Da un angolo della sala, Mr. Darcy osservava Elizabeth e le sue sorelle decapitare uno zombie dopo l'altro.
Parliamone. Chi non ha mai sognato di vedere Elizabeth tagliare teste? Qualcuno ci deve essere, e poteva essere solo un uomo: Seth Grahame-Smith. Nel 2009 lo scrittore, sceneggiatore, fumettista, autore televisivo (e chi più ne ha più ne metta) esce con questo romanzo che ricalca fedelmente le vicissitudini del noto romanzo di Jane Austen aggiungendoci un tocco di splatter e una vena horror. Il successo è stato immediato e probabilmente Orgoglio e Pregiudizio e Zombie diventerà un film.

 

Nel 2012 tenta di ripercorrere il suddetto successo Steve Hockensmith con Orgoglio e pregiudizio e zombie. Finché morte non vi unisca (pure il titolo ha copiato!) ma non ha la stessa fortuna di Seth Grahame- Smith. Nel suo romanzo vediamo una giovane Elizabeth appena sposata all'amato Darcy che tanta di salvare il marito morso da uno zombie.

Addentriamoci in posti bui e oscuri
(no, non mi riferisco alla suspense)

Adesso vi do il permesso di chiudere il post e di andare subito a scrivere ad Arielle Eckstut per chiederle cosa cavolo le passasse per la testa quando ha partorito Orgasmo e pregiudizio - Il sesso perduto di Jane Austen... 

 

Va be', se siete ancora qui ve lo dico io cosa le passava per la testa. Semplicemente quello che passa per la testa di qualsiasi donna! Lo so che molte hanno trovato questo romanzo irrispettoso e inutile, ma visto che è un testo ironico, volutamente spinto (ma nemmeno troppo) e grottesco, credo che non lo si debba prendere troppo sul serio. Insomma leggetelo per farvi due risate, ma se in casa avete un altarino dedicato a zia Jane, evitate!

 
[clicca per ingrandire]

* * *

Mi meraviglio che sull'onda delle 50 Sfumature di Grigio non abbiano pubblicato anche Fifty Shades of Mr Darcy di William Codpiece Thwackery. Insomma abbiamo fatto 30, facciamo 31!
Anche in questo caso abbiamo a che fare con una parodia, quindi dovete essere lettrici di spirito, altrimenti vi verrà la gastrite.
"È verità universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido frustino debba essere in cerca di un bel paio di natiche tra cui dimenarsi."
 VS 

Per chi non sa mettere la parola fine: i sequel

Ovviamente, per i più nostalgici, c'è anche chi ha cercato di continuare la storia senza volerla snaturare.

   

Vecchi Amici e Nuovi Amori di Sybil G. Brinton è un romanzo dei primi '900, il primo "vero" seguito di Orgoglio e Pregiudizio, ma sembra che il risultato non sia proprio coerente con i caratteri originali dei personaggi. D'altronde clonare un Mr Darcy credo sia alquanto impossibile.
Ci ha miseramente provato anche Emma Tennant con Pemberley (fallimento su tutta la linea a detta delle fan!) e poi Colleen McCullough, l'autrice di Uccelli di Rovo, che ha tentato di ridare lustro alle atmosfere inglesi con L'Indipendenza della Signorina Bennet dove l'obiettivo si sposta sulla docile e bruttina Mary, la più sfortunata delle tre sorelle B.

I Retelling

  

Per chi vuole invece riviversi la storia tale a quale (be', non proprio) a quella narrata da Jane Austen consiglio Abigail Reynolds che si diverte a giocare la carta dei "se" e si pone una domanda. Cosa sarebbe successo se Elizabeth non avesse letto la lettera in cui Darcy si discolpava dalle accuse di lei? In La lettera di Mr Darcy lo scoprirete! Della serie Sliding Doors colpisce ancora!
Visto che oggi vanno tanto di moda i doppi punti di vista, Il diario di Mr. Darcy di Amanda Grange e Pregiudizio e Orgoglio di P.R. Moore-Dewey ci ripropongono la storia narrandola dal punto di vista dello scontroso Darcy e sviscerando i suoi pensieri più nascosti. Lo stesso fa Pamela Aidan ma con una trilogia. Manovra commerciale? Emh... direi proprio di sì.


            La trilogia di Fitzwilliam Darcy, gentiluomo
  1. Per orgoglio e per amore
  2. Tra dovere e desiderio
  3. Quello che resta
* * *

Per chi non ne avesse già abbastanza, ci sono anche i retelling in chiave moderna. Insomma, sinceramente non so se tutto questo materiale può farci sentire meno orfani di Jane Austen o il contrario...


In Tra Orgoglio e Pregiudizio di Maria Mazzariello ritroviamo gli stessi personaggi, le stesse situazioni e gli stessi equivoci, mentre Rosie Rushton in L'Estate dei Segreti usa il plot di base ma rielabora nomi e aneddoti.

Spin-Off che più Off non si può!

Questa categoria comprende quei libri che con Orgoglio e Pregiudizio hanno a che fare poco o niente, ma ne sfruttano titoli, nomi e idee. Sono i classici specchietti per allodole chi ci casca ancora alzi la mano! ma personalmente invece di attirarmi mi respingono. Qualche esempio?

   
Colazione da Darcy di Ali McNamara
Un Cupcake con Mr Darcy di Giovanna Fletcher

  
Come Jane Austen mi ha Rubato il Fidanzato di Cora Harrison
Shopping con Jane Austen di Laurie Viera Rigler
In Viaggio con Jane Austen di Laurie Viera Rigler

  
Come Trovarsi l'Uomo Giusto Secondo Jane Austen di Lauren Henderson
La Vita Secondo Jane Austen di William Deresiewicz
La Ragazza che Voleva Essere Jane Austen di Polly Shulman


* * *

Direi che posso fermarmi qui, anche se avevo molti altri titoli da mostrarvi, solo che vi sento già sospirare (qualcuno russa per caso?) e non mi sembra il caso di tediarvi ancora. Purtroppo trovo il mercato austeniano così saturo che per me scovare qualcosa di veramente valido qui in mezzo è praticamente impossibile. Accetto ovviamente consigli anche se ho una teoria praticamente inattaccabile... di Darcy ce n'è uno solo.

Alla prossima ^^

11 commenti:

Chiaretta ha detto...

Ciao :-)
Aaaah (sospiro) la mia amata Jane.. io l'ho letta all'università (ho frequentato lingue) e l'ho adorata fin da subito, ho letto tutti e sei i suoi romanzi, più di una volta, è una delle mie autrici preferite.
Molti hanno appunto approfittato dell'immortale successo di "Orgoglio e pregiudizio" per tentare a loro volta di diventare famosi, ma ahimè, dei libri che hai citato io ho soltanto sentito "Colazione da Darcy". La svolta horror o "gialla" sinceramente non mi ispirano.
L'unico romanzo che ho letto che riguarda proprio Jane Austen è "Una carrozza per Winchester", consigliatissimo :-)
ciaoooo

un libro per amico ha detto...

Ma che rubrica interessanteeeeee!!! Non ho mai letto Orgoglio e pregiudizio - mea culpa - ma lo leggerò presto! Tutti questi libri che prendono spunto sono inquietanti!!! ;)

Nina Pennacchi ha detto...

Magari l'avessero fatto leggere a me alle superiori, cavolo :(
A me mollavano roba allegra tipo "L'Agnese va a morire", interessante per carità, ma magari Jane Austen mi avrebbe tirato un po' più su il morale :D

Francy NeverSayBook ha detto...

Orgoglio e Pregiudizio e Zombie a me fa impressione sul serio O.o
La tua è una rubrica super super interessante ♥

Libri, cinema, arte, cultura e società ha detto...

Di Orgasmo e Pregiudizio ne ho già sentito parlare. La fantasia di certe autrici è proprio strana, forse pensava di farle un omaggio così?? Chissà :-)

Mr Ink ha detto...

Madò, sai che la mia prof di Letteratura Inglese ne aveva tirato in ballo un paio, spiegando l'afterlife delle autrici britanniche? Orgasmo e pregiudizio chissà se lo conosce, ahahahha :)

Alessandra Angelini ha detto...

Ma quanti sono?!? Non me ne ero mai resa conto.
La versione erotica... mi lascia senza parole!

Silvia Leggiamo ha detto...

@Chiaretta
Romanzi sulla vita di Jane Austen come quello che citi li leggerei più volentieri delle varianti sul tema di Orgoglio e Pregiudizio. Me lo segno!

@Un libro per amico
Be', sì, devi leggerlo, d'altronde Darcy è il prototipo del protagonista duro fuori morbido dentro!

@Nina Pennacchi
Ok... forse L'Agnese va a Morire mi avrebbe mandata in coma, ma Orgoglio e Pregiudizio fu una parentesi piacevole, anche se non la seppi apprezzare. Dopo arrivò la botta di Per Chi Suona la Campana.

@Francy NeverSayBook
Ma sai che forse quello sugli zombie è uno dei pochi che leggere x°D

@Libri, cinema, arte, cultura e società ha detto...
Ma tutta questa fantasia... è un bene o un male? u.u

@Mr Ink
Be', faglielo presente alla tua prof xD

@Alessandra Angelini
Più che Orgasmo e Pregiudizio mi lascia senza parole l'unione di Jane Austen con la James °___°
Poi magari fanno ridere... chi lo sa!

Noemi O. ha detto...

o.o mi è venuto mal di testa a leggere tutti questi titoli che cavalcano la cresta dell'onda!

valentina ha detto...

Orgasmo e pregiudizio e 50 sfumature di mr darcy sono il top del peggio....poi quell'incipit rasenta la blasfemia 😊 Silvia come sempre adoro quello che scrivi!!!!permettimi di consigliarti una nuova lettura non obbligata di orgoglio e pregiudizio...vedrai che senza l'imposizione dello studio apprezzerai al meglio come è giusto che sia per questo meraviglioso romanzo

Silvia Leggiamo ha detto...

@Valentina hai ragione, devo rileggerlo e togliermi di dosso quella terribile sensazione data da una lettura fatta di testa e non di cuore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...