22 novembre 2014

Weekly Recap #115

Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Libri che ho adocchiato, un estratto che mi ha particolarmente colpito, un film che ho visto, e così via. Un po' come fanno alcuni blog con la rubrica Clock Rewinders on a Book Binge [X - X]. Ma tutto senza regole. Un po' alla cavolo insomma. Sostituisce In My Mailbox.

Buon sabato popolo del web! Non avendo un tubolo da fare e non potendomi muovere da casa, essere puntuale con questa rubrica era davvero il minimo.
Però sinceramente sto iniziando a essere un po' insofferente. E' dal 4 Novembre che non metto il naso fuori da casa, se non per entrare e uscire dall'ospedale, e non ne posso più. Allo stesso tempo se penso che il primo Dicembre dovrei lavorare mi sento male. E non perché non ci voglia andare, ma proprio perché non so se fisicamente ce la potrò fare. Va be'... incrociamo le dita, apriamo un libro e non pensiamoci più!

New Entry


Anche questi titoli sono il frutto, per la stragrande maggioranza, di scambi... che dire?! Ormai sono una scambista di professione!

  

Guida Galattica per Autostoppisti di Douglas Adams è una pietra miliare della fantascienza ed era una vita che volevo sbattere il naso tra le sue pagine. Il bello è che non so se potrà piacermi, perché il film nemmeno sono riuscita a vederlo tutto. Al contrario sono sicura - o almeno spero - che mi piacerà Marina di Zafon. E' vero che l'ultimo romanzo che ho letto dell'autore spagnolo (Il Prigioniero del Cielo) non mi ha entusiasmata troppo, ma su questo ho alte aspettative. Non so invece cosa aspettarmi da Sconosciuti di Megan Hart. Si accettano scommesse!

  

Bianca Come il Latte Rossa Come il Sangue è il primo libro che ho ricevuto da BookMooch. Di Alessandro D'Avenia non ho mai letto nulla, l'ultimo uscito non mi ispira nemmeno troppo, e così ho colto la palla al balzo, anche perché ho sempre rimandato la visione del film proprio per non rovinarmi la lettura.
Un'altra autrice che non posso non scoprire è Margaret Mazzantini, avrei voluto recuperare Venuto al Mondo ma mi sono accontentata di Non Ti Muovere. Anche in questo caso a ruota ci scatta la visione del film!
Chiedi alla Polvere di John Fante è un classico che non potevo non sfoggiare sulla mia libreria e sono anche sicura di averlo letto, ma la memoria a volte mi gioca brutti scherzi... Poco male, al massimo me ne ritroverò due copie...

* * *

Bene, anche per oggi è tutto! La convalescenza sta dando qualche frutto, domani vi parlerò del romanzo breve di un autore esordiente e in settimana di Ho Lasciato Entrare la Tempesta di Hannah Kent. State sintonizzati!

12 commenti:

Sara al mare ha detto...

Ho letto Bianca come il latte rossa come il sangue. Bellissimo.
Marina vorrei leggerlo ma con Zafón sono sicura di non beccarmi uno schifetto, quindi non c'è fretta.
Non ti muovere ce l'ho anche io ma ancora da leggere :/

Mr Ink ha detto...

Avevo scritto un commento che manco gli autori premio Nobel, ma niente. Non è uscito. In breve, che ho letto?
Marina: adoro.
Bianca come il latte: caruccio, retorico, innocuo. Frasi giuste nei posti giusti.
Non ti muovere: tanto amore (e tanto odio) per la Mazzantini adesso, ma al tempo il libro non mi aveva convinto. Colpa mia: ero troppo piccolo e certi pensieri, crudi e spiazzanti, non erano cosa mia. Il film pure è molto bello. La Cruz penso che non sia mai stata così brava, davvero.
:)

Silvia Leggiamo ha detto...

@Sara
Ahaha, anch'io tengo gli autori "a botta sicura" per i momenti critici!

@Mr Ink
Ma blogger è bastardo. O ti duplica i commenti o te li polverizza °___°
Marina lo adorerò, lo so!!!
Bianca come il latte non so... ho paura che sia un titolo un po' commerciale e da quello che dici, mi sa di sì. Va be' non che mi faccia schifo la roba commerciale.
La Mazzantini la tengo per quando ho voglia di farmi del male :)

Mr Ink ha detto...

Lei fa male sul serio. Non come la D'Urbano. Recupera Venuto al mondo!

Lara ha detto...

il film Bianca come il latte e rosso come il sangue l'ho visto e mi è piaciuto, quindi mi interessa molto il libro e sono curiosa di conoscere la tua opinione!

Blog Expres ha detto...

Marina l'ho letto e mi è piaciuto tantissimo *_* aspetto la tua recensione!
"Non ti muovere" ce l'ho e mi devo decidere a leggerlo!! Ciao Maria

Nina Pennacchi ha detto...

Io ho letto solo La Guida Galattica... divertentissimo per i primi volumi, un must assoluto, non fosse altro per le poesie Vogon :)

Anonimo ha detto...

Allora D'avenia a pelle mi sta sulle p@lle (vedi che succede a cambiare solo una vocale?)

La Mazzantini è una bella mazzata, ho in coda da una vita Venuto al Mondo e ancora non mi decido a leggerlo. Eppure essendo ambientato nel periodo della guerra nei balcani mi interessa molto, dato che le atrocità commesse in quel conflitto sono ai più sconosciute. Purtroppo in Italia se ne sa davvero troppo poco e si tende a crogiolarsi beatamente nella nostra ignoranza. Come su tante, troppe cose.

Ed ecco la nota stonata, a me megan Hart piace. Tadadadan, non te lo aspettavi eh?!
Scrive bene, e i suoi erotici (?) spesso toccano tematiche molto particolari. Ti consiglio tra tutti Pensieri proibiti in cui parla del problema del sesso tra una giovane donna che si ritrova col marito paraplegico. Mica poco! A me ha fatto piangere quel libro! Ti consiglio di nn scartarla a priori.

Marta

Just Me ha detto...

Io ho letto "Marina" e l'ho trovato stupendo!!
Io AMO i libri di Carlos Ruiz Zafon, li trovo meravigliosi e avvincenti, anche se a volte la suspance uccide...
Il mio preferito è "Il principe della nebbia", una storia d'amore tra due ragazzi tormentata dal passato.
Ve lo consiglio :)

LadyCooman ha detto...

Guida Galattica per Autostoppisti è bellissimo, a me il film (quello più recente) è piaciuto molto, l'ho trovato divertentissimo. Marina ancora non l'ho letto ma Zafon è tra i miei scrittori preferiti <3
Ho lasciato entrare la tempesta è stata proprio una bella lettura!!

Silvia Leggiamo ha detto...

@Marta
No tranquilla, la Hart non la scarto a priori, io alla fine sono buona, dò una possibilità a tutti :P

radiolinablu ha detto...

Di "Bianca come il latte..." ho solo visto il film e l'ho trovato di una banalità sconcertante. Credo sia rivolto ad un pubblico totalmente digiuno di lettura e sentimenti.

"La guida galattica" è spettacolare! E letta tutta di fila credo sia ancora meglio (io provvederò nei prossimi mesi)

Zafon e Mazzantini mai letti, anche la Hart mi incuriosisce.
Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...