17 luglio 2014

Cosa mi sono perso... #11

Mi sto rendendo conto che ci sono troppi autori datati che non conosco. A volte mi faccio infinocchiare dalle novità, ma non va sempre bene. Non si può andare avanti senza conoscere quello che abbiamo alle spalle.
In questo momento sono alle prese con Josephine Tey, non posso amare i gialli e non aver mai letto niente di lei, e sono decisa come un pompiere ad approfondire la mia già ampia (modesta eh?) conoscenza del genere rosa.
Con chi? Con Winifred Wolfe.
Dai romanzi di  Winifred Wolfe sono stati anche tratti dei carinissimi film, le classiche commedie anni Cinquanta per cui io vado in brodo di giuggiole e il minimo che possa fare è recuperare qualcosa di suo. Per ora abbiamo tre proposte tutte di casa Elliot. Copertine deliziose, trame accattivanti e prezzi anche contenuti visto che sono usciti in edizione economica a circa 8 euro l'uno.
Niente potrà fermarmi insomma!


Un Matrimonio Perfetto
Esiste un metodo infallibile perché una coppia possa restare unita nel tempo? A quanto pare sì, secondo questa divertente e sofisticata commedia sulla natura dell'amore e del matrimonio. La giovane Chantal possiede un fascino irresistibile, per quel misto di anticonvenzionale sangue francese che le deriva dalla madre e di conformista sangue americano proveniente dal ramo paterno. La sua bellezza fa girare la testa ai migliori rampolli di Boston, senza che lei riesca a decidersi su quale scegliere. Quando però si trasferisce a New York con la famiglia e conosce il giovane fotografo Eugene Wright, capisce che è lui quello giusto. Eugene è il classico scapolo impenitente, circondato da belle ragazze con le quali intrattiene simpatiche "amicizie" a cui non intende rinunciare. Ciononostante si ritroverà felicemente sposato prima di quanto creda. Per un po' la loro vita procede idilliaca, finché non arrivano i primi litigi. Sconsolata, Chantal si confida con la madre che le rivela il metodo con cui ha potuto realizzare un matrimonio perfetto. Incredula, la ragazza prova ad applicare la prima regola, scoprendo che funziona a meraviglia! È l'inizio di una seconda luna di miele per la giovane coppia, fino a quando il segreto non viene a galla... Pubblicato negli usa nel 1961 e da allora continuamente ristampato, "Un matrimonio perfetto" ebbe un grandissimo successo per la capacità di guardare con intelligenza ai rapporti tra uomini e donne.


FILM: Una Sposa Per Due

titolo originale: if a man answers
USA 1962 (colore)
Regia: Henry Levin
Cast: Sandra Dee, Bobby Darin, Micheline Presle, 
John Lund, Cesar Romero, Stefanie Powers


Tutte le Ragazze lo Sanno
La bella e ingenua Meg Wheeler arriva a Manhattan dalla provincia in cerca di lavoro e del vero amore. Dopo alcuni tentativi, la giovane trova un impiego in una società di ricerche di mercato e si inserisce pian piano nella vita newyorkese, fatta di feste, cene romantiche e weekend fuori città, occasioni durante le quali si trova continuamente a dover sventare i tentativi di vari corteggiatori di portarsela a letto. Tra gli scapoli (o presunti tali) che Meg incontra sulla sua strada, spicca Evan, fratello playboy del suo capo Miles Doughton. Agli occhi della ragazza l'incorreggibile dongiovanni appare come l'uomo dei sogni e Meg inizia una campagna di conquista con l'aiuto di Miles, che si offre di farle da pigmalione. Per una semplice ragazza di provincia però occorre un corso accelerato di seduzione, cosi Meg cerca di capire meglio quello che gli uomini si aspettano dalle donne, tentando di adeguarsi a tale immagine, con risultati spesso esilaranti. Per scoprire, dopo tanti sforzi, che è invece perdutamente innamorata dell'ultimo uomo che avrebbe mai pensato di poter amare... 

FILM: Tutte le Ragazze lo Sanno

 
Titolo originale: Ask Any Girl
USA 1959 (colore)
Regia: Charles Walters
Cast: Shirley MacLaine, David Niven, 
Gig Young, Rod Taylor


La Donna di Pietra

Siamo in America, alla fine degli anni Cinquanta, in una quieta cittadina di provincia, lontana dalle turbolenze di New York e dalle inquietudini del tempo. Qui la vita di Lena sembra perfetta, con un matrimonio riuscito, due figli adorabili e una speciale capacità di far bene ogni cosa. Ma un giorno, sul finire dell'estate, nella piccola città arriva John MacCurdy, uno scultore brusco, anticonformista, affascinante. Dopo un iniziale senso di avversione nei suoi confronti, Lena decide di prendere lezioni di scultura e inizia così a frequentare il suo studio. Con il tempo, sia l'arte che l'uomo prendono sempre più spazio nella vita di Lena, la quale si rende conto di avere un grande talento e desideri repressi che vanno oltre la dimensione casalinga che la sua vita ha finora avuto. Riuscire a far convivere il suo mondo ordinato e prevedibile con quello istintivo e ignoto dell'arte, rappresentato da John, diventa sempre più difficile ma scegliere sarà necessario, anche se nessuna direzione è scontata...



Prevedo protagoniste sulla via dell'emancipazione,
un po' isteriche e un tantinello fuori dalle righe.
Ho voglia di conoscerle!
Donne, siete con me?

8 commenti:

librivagabondi ha detto...

Oh questi fanno proprio per me, adoro il genere rosa e queste copertine parlano da sole. In genere scelgo il libro dalla copertina e se poi anche la trama mi piace è mio! Mi segno tutti i titoli, oggi ho fatto una nuova scoperta grazie a te! Buon venerdì!

Anonimo ha detto...

Ciao sono Antonella è la prima volta che scrivo ma leggo spesso le tue recensioni. Ho letto Tutte le ragazze lo sanno e Un matrimonio perfetto, ti consiglio in particolare quest'ultimo che ha una trovata molto esilarante, in questo senso è meglio non aver visto il film.

Silvia Leggiamo ha detto...

@librivagabondi
Figurati! E buon venerdì anche a te!

@Antonella
Grazie mille per la dritta (e per leggere i miei deliri)!

Camilla P ha detto...

Ora che l'ho scoperto recupererò sicuramente "Tutte le ragazze lo sanno", perché David Niven è un attore che ho sempre amato :D E magari dopo leggerò anche il libro, non è molto il mio genere (stranamente, perché al cinema invece apprezzo questo genere di storie di solito) ma ogni tanto uscire dai binari soliti non può che far bene :)

Il Mondo di Dru ha detto...

Conoscevo i film ma non i libri da cui erano tratti. Troppo belle quelle copertine, quasi quasi ci faccio un pensierino anche io.

Anonimo ha detto...

Ecco vedi come siamo tutti diversi?
A me le copertine non piacciono proprio.

Marta

Lady Debora ha detto...

Solo l'ultimo libro conoscevo gli alTri no... *_* ma voglio il primo!! Mi incuriosisce tantissimo ;)

Silvia Leggiamo ha detto...

Nella prima copertina la prot. è un po' dimessa (perché guarda in basso? mai guardare in basso! O sta cercando la cacca del cane? Chissà...), ma lo stile anni Cinquanta mi piace un sacco!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...