29 gennaio 2018

Recensione, LOST IN AUSTEN di Emma Campbell Webster


Lettori buongiorno, oggi vi porto la recensione di un libro troppo troppo carino e mi fa un sacco piacere debuttare nel BBB proprio con lui. Cos'è il BBB? Ahi, ahi, non state attenti... cliccate qui e aggiornatevi! Oppure leggete la recensione, poi tornate qui, cliccate e aggiornatevi. Oppure... fate un po' come vi pare!

Lost in Austen di Emma Campbell Webster

| Hop! Edizioni | pag. 384 | € 21,00 |

Il tuo nome: Elizabeth Bennet La tua missione: fare un matrimonio di ragione e sentimento, evitando uno scandalo in famiglia. Hai dalla tua solo uno spirito vivace, il tuo buon senso, la tua bellezza "passabile" e devi costruirti un percorso attraverso una miriade di scelte che determineranno il tuo destino romantico (ed economico). "Lost in Austen" si basa su "Orgoglio e pregiudizio", ma le scelte che ti si propongono nel libro ti condurranno nel cuore degli altri romanzi di Jane Austen e in un territorio fantastico."Lost in Austen" è un labirinto di amori e menzogne, seduzione e scandali, disavventure e matrimoni, una vera sfida e un vero rapimento per tutte le appassionate di Jane Austen. Elizabeth riuscirà nella sua missione? Il suo destino è nelle tue mani.
* * *

Lo desideravo da tantissimo Lost in Austen e se vi dico il motivo potrà sembrarvi stupidissimo quando invece la faccenda è parecchio seria. Lo volevo per fare pace con Jane Austen. La mia breve storia triste è presto detta. Ho letto Orgoglio e Pregiudizio alle superiori su un testo didattico che prevedeva un'attenta analisi alla fine di ogni capitolo. La ricerca era così minuzioso che scienziati del vaccino ebola, scansatevi proprio! Tutto questo portava 1) alla noia 2) all'estraniarsi dalla storia (il raziocinio non è cosa buona e giusta) 3) ad odiare tutti i personaggi. Io volevo uccidere Elizabeth Bennet. E speravo che a Darcy venisse la tisi. Ovviamente mi odiavo per questo, perché mentre tutte le mie amiche avevano sogni romantici pensando alla storia impossibile tra questi due intramontabili protagonisti, io no. Capirete la frustrazione. Capirete il bisogno di fare pace con Jane Austen.
In molti hanno approfittato del successo di quello che ormai è un caposaldo della letteratura classica e se sbirciate il post specifico di Trame Riciclate vedrete che nel corso degli anni Elizabeth e Darcy ne hanno passate di cotte e di crude tra misteriosi casi di omicidi da risolvere, zombi da uccidere e posizioni del kamasutra da provare (eh sì, esiste anche una sorta di 50 sfumature pre-vittoriano) per non contare tutti gli autori che hanno tentato (con risultati alquanto discutibili -_-') di dare un seguito alla loro storia. Fatto sta che nessuno di questi libri ha mai attirato più di tanto la mia attenzione tranne Lost In Austen. Perché? Be', semplice. Lost in Austen non è un seguito, non è un remake, non è niente di trito e ritrito. Qui le parole d'ordine sono brio, originalità e divertimento. Emma Campbell Webster (genia!!!) ti fa vestire i panni di Elizabeth Bennet rendendoti padrona del tuo destino. Sei tu a scegliere che piega dare agli eventi. Certo, non è detto che sposerai Darcy, magari finirai per convolare a nozze con il capitano Wentworth di Persuasione o soffierai Mr Knightley alla povera Emma (ma quanto ci si può sentire in colpa?), oppure - come me - verrai sfigurata dagli zingari °____° Il bello però è che potrai riprovare più e più volte, finché non giungerai all'epilogo perfetto.
Emma Campbell Webster ha avuto la brillante idea di scrivere un libro game (negli anni Ottanta, andavano di gran moda, e se non li conoscete vuol dire che siete troppo più giuovvani di me T__T), un libro che è un gioco e che non vuole competere stilisticamente con l'originale, ma che punta tutto sull'ironia pungente e sagace che in fondo contraddistingueva proprio zia Jane.
Credo che in pochi si avvicineranno a questo romanzo con le mie stesse motivazioni, ma se amate Orgoglio e Pregiudizio tra queste pagine impazzirete. Ship a palla. La cosa più bella sono i crossover con Persuasione, Mansfield Park, L'Abbazia di Northanger e se non conoscete l'opera omnia della Austen e pensate di potervi perdere qualche collegamento, non temete, le ultime pagine sono corredate di postille chiarificatrici con tutti i vari riferimenti.
Ma il vero tocco di classe, quello che a mio avviso fa la differenza, eccolo qui.

 
  

Io AMO all'ennesima potenza il tratto di Pénélope Bagieu (illustratrice francese dalla vena comica irresistibile) e se esistessero tazze, diari, cover per cellulari e chi più ne ha più ne metta (ma soprattutto tazze! xD) io vorrei tutto. Ah, sono troppo invidiosa di Clacca che ha già letto e recensito Josephine (qui) perché la storia della protagonista disadattata non posso farmela di certo scappare (in wish list subito!).
Intanto però mi ributto tra le pagine di Lost in Austen. Non ci crederete, me ne sono capitate di tutti i colori, ma ancora non ho sposato Darcy! Evidentemente sono una pessima Lizzy, ma una cosa l'ho imparata: è verità universalmente riconosciuta che un lettore senta costantemente il bisogno di trovare bei libri... e questa è cosa fatta :)



Book Trailer


Acquista su Amazon


Lettori, ci sono 4 copie disponibili appena riassortite,
che aspettate? Accattatevillo!

6 commenti:

Cecilia Attanasio ha detto...

Lo tiro fuori ogni volta che ho bisogno di farmi due risate.
I testi didattici commentati sono il MALE: mi hanno fatto odiare i Promessi Sposi e Calvino, purtroppo non esistono libri game per rimediare, anche se ultimamente dall' Austenland mi sono allontanata.
Stessa esperienza tua anche per Cime Tempestose, letto pure in inglese ma no, non capirò mai l'idillio tra Catherine ed Heathcliff.
Rimettiti presto.
Buone letture :)

Silvia Leggiamo ha detto...

E sono il male i professori che li adottano credendo pure di fare bene!
Il libro-game è la cura, punto.
Io invece Cime Tempestose lo amo, ma credo che non lo rileggerò mai. Ho paura di non ritrovare quell'amore crudele e disperato che tanto mi era piaciuto da adolescente.

Anonimo ha detto...

Ecco, adesso devo scoprire cos'è un libro game...
Romina

Baba_Books Desperate Bookswife ha detto...

Ce l'ho!!!! M ancora non l'ho letto. MAnnaggia.

Silvia Leggiamo ha detto...

@Romina
assolutamete! sono #lagioia

@Baba
Ahhhhh, ma cosa aspetti?!?! Anche solo un finale ogni tanto...

Emy ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...