10 gennaio 2012

Ikea manda la Billy in pensione...

CONSIDERAZIONI DEL GIORNO
 
Billy è la libreria più famosa dell'Ikea, chi non ce l'ha alzi la mano.
Personalmente le ho ovunque e se avessi dell'altro spazio ne comprerei ancora, ma presto non sarà più possibile, o almeno non sarà più possibile modificare quelle già acquistate. A quanto pare il colosso svedese dell'arredamento pensa che con l'avvento degli ebook, la popolazione comprerà meno libri, ma molti più ebook e userà le librerie più che altro per soprammobili o altre cianfrusaglie (che schifo!). E così la storica libreria prodotta dal 1978 non verrà proprio abolita, ma subirà delle modifiche. In primis cambierà la profondità, non più 28 cm, ma di più, e fin qui poco male, il punto è un altro. Chi prima poteva cambiare un pezzo, sostituire una mensola, o rinnovarla per il semplice sfizio di farlo, non ne avrà più la possibilità.
Ma poi è davvero così? I libri spariranno? In America nel 2011 gli ebook hanno superato le vendite dei libri cartacei, ma in Italia la vendita del supporto digitale rappresenta solo lo 0,1% del  mercato editoriale. Forse noi non siamo ancora pronti per questa evoluzione, io almeno no, per niente.
Giro per casa e vedo i miei libri, mi ricordo chi me li ha regalati, in che momento li ho letti, perchè li ho comprati e mi suscitano emozioni. L'ebook potrà essere comodo in viaggio, ma come può sostituire il profumo della carta e la magia di un testo tra le mani? Non lo so, non riesco ancora a capirlo e spero di non capirlo mai... intanto faccio un salto all'Ikea e vedo se riesco a imbucare una nuova/vecchia Billy da qualche parte...

3 commenti:

HaruEmpathy ha detto...

Non ci posso credere.
Io ho la fifa blu degli ebook ç_ç
ho paura che prima o poi spariranno i libri cartacei, e questo è già un primo passo verso la mia ipotesi.
Non posso pensare a un mondo senza libri da poter sfogliare, librerie, scaffali ricolmi. No. ç_ç

SilviaLeggiamo ha detto...

Guarda, io non ci voglio nemmeno pensare, mi sembra una cosa assurda. Posso vedere nell'ebook un'alternativa occasionale, una comodità, ma non una sostituzione radicale. Pensa che i libri che ho letto in ebook e che mi sono piaciuti dopo li ho comprati cartacei *__*

Simone ha detto...

beh, come dicevo nel mio commento lasciato al posto sugli e-book, penso che sia una cosa mal pensata, specialmente nel nostro paese, e mi auguro che sia solo una mossa di marketing per creare pubblicità passiva ai propri prodotti. Aumentarne la profondità per metterci cosa poi, secondo loro? La bambolina segnatempo? il vaso con il pesce rosso che gira e gira e gira...mah! Io sono fiducioso che il libro così come dev'essere inteso rimarrà per sempre!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...