20 gennaio 2013

Recensione, ARGO di Antonio Mendez e Matt Baglio

Ragazzi, mi sono addentrata nella spy story!
E' stata un po' una sfida con me stessa, in quanto non è un genere che solitamente mastico, ma devo dire che sono soddisfatta del risultato. Argo non è solo un romanzo incentrato sull'azione e lo spionaggio, ma è soprattutto una storia vera che apparentemente di "vero" non ha proprio nulla. Ed è proprio per questo che lo si legge con la curiosità di sapere come finirà!
Certo vi avviso. I dettagli storici, geografici e politici sono parecchi, e anche se descritti con terminologie d'immediata comprensione, non dovete del tutto disdegnarli.
Non ho messo un voto perchè ho paura di non avere i mezzi giusti per farlo, ma da un punto di vista puramente soggettivo direi che si merita un 7/10.
Adesso mi aspetta il film!



ARGO
di Antonio Mendez e Matt Baglio
Mondadori, 2012
Pagine 288
Prezzo € 18,00

Trama: Il 4 novembre 1979, nel pieno della rivoluzione iraniana, centinaia di militanti danno l'assalto all'ambasciata statunitense a Teheran, prendono in ostaggio una cinquantina di membri del personale diplomatico e chiedono l'estradizione di Mohammad Reza Pahlavi, lo scià in esilio negli Stati Uniti, per poterlo processare in patria. È l'inizio di una lunga crisi internazionale, che vedrà susseguirsi strenui negoziati nonché un tentativo di liberare gli ostaggi con la forza (Operazione Eagle Claw) finito tragicamente.
Al momento dell'attacco, sei appartenenti al corpo diplomatico statunitense che si trovavano nel compound dell'ambasciata riescono a fuggire per le strade della capitale e a nascondersi nell'abitazione dell'ambasciatore canadese Ken Taylor. Sono temporaneamente al sicuro, ma l'intelligence americana sa bene che se venissero scovati rischierebbero seriamente la vita. Occorre farli uscire al più presto dall'Iran.
L'idea vincente per riportarli a casa verrà ad Antonio ("Tony") Mendez, autore di questo libro ed ex agente tecnico operativo della CIA, grazie anche alle sue frequentazioni col mondo di Hollywood e alla sua grande esperienza nel campo dei travestimenti: una squadra di agenti sotto copertura cercherà di far passare i sei diplomatici per membri di una troupe cinematografica canadese in cerca di location per un fantomatico film intitolato Argo, mentre grazie alla collaborazione del governo di Ottawa i sei verranno provvisti di documenti falsi con i quali uscire dall'Iran riducendo al minimo i rischi.
Mendez ripercorre tappa dopo tappa la strada che ha portato al successo questa complessa e rocambolesca operazione di salvataggio, raccontando i dubbi, le paure, le enormi difficoltà superate dai protagonisti, in un susseguirsi di colpi di scena che sembrano usciti da una spy story degna del miglior le Carré.

   

Trailer
(il film uscirà per l'home video il 21 Febbraio 2013)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Molto interessante, sono indeciso se leggere il libro o vedere il film, ma probabilmente opterò per il libro.
Fabio

Mr Ink ha detto...

Mi fa piacere che ti sia piaciuto, ma il genere non mi entusiasma! Il film lo guarderò senz'altro, però! :)

Silvia Leggiamo ha detto...

L'ho iniziato da perfetta ignorante: non sapevo niente della storia, e nemmeno del film, e quindi è riuscito a incuriosirmi parecchio.
In linea di massima non è nemmeno il mio genere, ma riconosco che superata una certa soglia, sa appassionare. A me capita sempre coi romanzi di Follett nel caso volessi "sperimentare" la spy story!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...