23 marzo 2014

Recensione, HUNTED di Angela C. Ryan

Nella recensione che trovate qui sotto ho già fatto una lunga premessa, quindi non mi perdo in ulteriori chiacchiere, dico solo che Angela si è conquistata tutta la mia stima e sono davvero felicissima di aggiungermi alla lunga schiera delle sue fans!

Hunted di Angela C. Ryan

| autopubblicato, 2013 | pag. 250 ca | € 2,99 | star heros chronicles #1 |
Abby Allen si definisce “Un’edizione limitata”, non per esemplare bellezza, ma per una serie di qualità che la rendono un tipo curioso e un po’ fuori dal comune. Diciotto anni, logorroica e con la sorprendente capacità di creare situazioni imbarazzanti, Abby ha una fissa per Superman e spera di incontrare un ragazzo che, pur senza superpoteri, gli assomigli almeno un po’, per integrità ed eroismo. Il destino sembra accontentarla e quando incontra Kevan, la sua vita prende improvvisamente una strana piega, dando inizio a una girandola di eventi che un passo alla volta, riveleranno il segreto che è sepolto nel suo passato. In una realtà dove nessuno è ciò che sembra, si sta compiendo una guerra aliena in cui si muovono personaggi intriganti e complessi. Le loro storie si intrecceranno irrimediabilmente le une alle altre, costringendo Abby a subire agghiaccianti rivelazioni su se stessa. Saranno Kevan e un gruppo di ragazzi dotati di poteri straordinari ad accompagnarla in questa avventura, e mentre scende a compromessi con il suo nuovo io, sarà l’amore che prova per Kevan a tenerla saldamente ancorata alla realtà. E allo stesso tempo, la costringerà a prendere decisioni che la allontaneranno sempre di più dal suo supereroe.
Voto:
 

Nel panorama letterario italiano ormai ci sono più scrittori che lettori e l'autopubblicazione sembra l'unica strada da intraprendere per vedere il proprio sogno concretizzarsi. Il mio pensiero in merito è un po' sempre lo stesso: c'è tanta roba che vale poco e c'è anche poca autocritica da parte di molti autori. Saper scrivere non vuol dire saper raccontare un storia e di conseguenza avere le capacità per dar vita a un libro. Ma non voglio addentrarmi adesso in questo territorio e farmi ulteriori nemici (sì, ne ho già!), però ammetto che certi fenomeni mi sono del tutto ignoti, soprattutto se coinvolgono le Case Editrici.
Ricordate quando ho letto i romanzi di Nina Pennacchi (per gli smemorati qui e qui)? Ecco, per me è assolutamente inconcepibile che un'autrice come lei non abbia il suo meritatissimo angolino su uno scaffale delle librerie, mentre altre (senza fare nomi) sì. E in parte posso dire lo stesso di Angela C. Ryan che con il suo Hunted la vedrei benissimo nella collana Chrysalide della Mondadori o Freeway della Piemme, e perché non ci sia va contro la natura del marketing, dal momento che posso affermare senza ombra di dubbio che il suo romanzo è oggettivamente meglio scritto e meglio narrato di tanti altri.
Detto questo entriamo nel vivo di Hunted.
Appena l'ho iniziato mi ha fulminata nel senso letterale del termine, perché Abby, la protagonista, riusciva a mandarmi completamente in tilt. Questa diciottenne affetta da un'incontenibile diarrea verbale (parole sue, io non mi sarei permessa :), sempre pronta a violentare il suo amor proprio (altre parole sue) e a ridere delle continue cretinate che spara, era decisamente "troppo" per me. Dovevo prenderla a piccole dosi. Non mi era mai successa una cosa del genere, nemmeno leggendo le disavventure di Gwen nella trilogia delle Gemme, (x, x, x) perché sostanzialmente il genere di protagonista è proprio quello - ingenua, sempliciotta, autoironica - solo elevato all'ennesima potenza. Abby non ha freni, nel suo cervello c'è un'esplosione atomica al minuto, Hiroshima e Nagasaki si incontrano ogni volta che apre bocca, e diciamocelo... il profilo psicologico che prende forma è quello di una povera psicolabile. A volte mi faceva quasi pena, sembrava brevettata per cacciarsi nelle situazioni più assurde e imbarazzanti possibili, e dopo una cinquantina di pagine la domanda mi è sorta inevitabile: "possibile che sia realmente così?" Fortunatamente no e scema io che ne ho dubitato. Non che Abby non sia un tipo particolare, ma questi suoi eccessi comportamentali, i continui sbalzi d'umore, il suo essere un misto tra un individio border line e uno affetto da bipolarismo, troveranno una spiegazione logica. Oddio, non proprio logica, ma logica nel contesto di un romanzo che mischia il paranormale con la fantascienza. Diciamo logica in modo spaziale!
» continua a leggere sul sito

Acquista su Amazon


€2,99 spesi benissimo!
Nota: I commenti rilasciati a questo post, saranno visibili anche nella pagina del sito dedicata alla recensione.

13 commenti:

Mr Ink ha detto...

Ok. Penso di volerlo.

Debs ha detto...

Anche a me è piaciuto tantissimo! Attendo con ansia il secondo ;)

Lara ha detto...

felicissima che ti sia piaciuto, Angela fa parte di quella schiere di autrici che potrebbe scrivere la lista della spesa e sarebbe un best seller! adoro abby completamente pazza anche se ha i suoi motivi, ma per questo anche molto reale, decisamente Hunted è molto meglio della serie Lux!!! Poi Angela è una persona così gentile e disponibile! attendo con te Vision! per alcuni estratti segui attentamente le sue pagine Facebook!

Anonimo ha detto...

Mi sa che lo leggerò anche io, mi è piaciuto troppo l'estratto che hai messo!

Lo sai che a me gli alieni mi garbano, mi è piaciuta anche la serie Lux, mi sono innamorata degli addominali di Demon, non vorrete mica dirmi che non è un buon motivo per leggere un libro??!!

Approfitto per commentare anche il recap: ho già letto Allegiant e mi è piaciuto, finale con lacrimuccia, ma l'ho trovato giusto così. Non partivo ben disposta perchè il secondo non è piaciuto nemmeno a me (ho letto di qualcuno che lo diceva tra i commenti), mentre ora sono in modalità Divergent movie on, non vedo l'ora che arrivi il 4!!!!!!

Marta

Silvia Leggiamo ha detto...

@Mr Ink
Bravo!

@Debs
Sììì, se sapessi la data sarei già qui a fare il conto alla rovescia!

@Lara
Angela mi ha fatto davvero ridere, ha il grande dono di far sembrare semplice scrivere, quando non lo è affatto!
Su fb mi sono spoilerata tutto quello che ha scritto su Vision ovviamente ^^

@Marta
Gli addominali sono sempre ottime motivazione, almeno anche quando un libro non è il massimo senti di non aver sprecato il tuo tempo!

Sì, era Michele che diceva di essere rimasto deluso da Insurgent, ma Allegiant sento che ci metterà tutti d'accordo, lacrimuccia compresa.
Martaaa, voglio il film anch'io!!!

Anonimo ha detto...

Ci troviamo a metà strada e andiamo a vederlo insieme?! Hihihihi!

Marta

Alice ha detto...

Mi ero scaricata il primo capitolo da Amazon perché mi ispirava parecchio... ma... non mi ha convinta. Mi sembrava che la scrittrice volesse risultare simpatica a tutti i costi, senza riuscirci, risultando troppo forzata.
Ma leggere la tua recensione, mi ha quasi fatto ricredere, visto che poi dici che il suo comportamento "bipolare" ha quasi una spiegazione logica. Lo metto nella lista dei forse.

daydream ha detto...

Va beh dopo aver avuto anche la tua benedizione (?) attraverso questa splendida recensione, penso proprio che mi piacerà senza alcun dubbio *__*
Io l'ho comprato in dicembre e ce l'ho che mi aspetta sul kindle... spero di decidermi a iniziarlo presto :D

Silvia Leggiamo ha detto...

@Marta
ahahah, magari, devo solo svallicare un paio di monti!

@Alice
Ho avuto quell'impressione pure io Alice, infatti le prime 50/70 pagine le ho lette un po' a singhiozzo, poi mi sono ricreduta su tutti i fronti!

@daydream
XD sì l'ho benedetto, ma niente estrema unzione eh :P
Secondo me ti piacerà di sicuro!

Bianca Marconero ha detto...

felicissima di vedere che la schiera degli estimatori di questo libro cresce. E' un testo che merita moltissimo, per la storia, per come è scritto per il sottotesto. La gestione è perfetta, il ritmo perfetto. Attendo con trepidazione il seguito :)

Silvia Leggiamo ha detto...

@Bianca
Lo attendiamo in tante a quanto pare! Devo ammettere che scoprire autrici come Angela mi riempe di gioia!

Emy ha detto...

Accetto il consiglio e prendo nota ^_^

Giada ha detto...

Letto anch'io, bellissimo! Mi sono piaciuti tutti i personaggi, anche Abby con le sue pazzie... anche se ammetto di averla comunque preferita nella seconda parte. Non vedo l'ora di leggere il seguito *____*. Personalmente la serie Lux non mi è piaciuta per niente, Hunted è mooooolto meglio. Obsidian mi sembra tanto Twilight 2-la vendetta, solo che al posto dei vampiri ci sono gli alieni... una noiaaa, la solita storia, letta e riletta.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...