4 luglio 2013

Tour della mia libreria # 3


Buonasera ragazz* riprendiamo da dove eravamo rimasti con il primo tour e proseguiamo coi romanzi gialli e thriller. Poi ditemi voi se preferite che salti da un genere all'altro, altrimenti io seguo l'ordine delle mensole ^^
Vi ricordo che il titolo linkabile vi rimanda alla recensione sul sito, ma ciancio alle bande bando alle ciance, adesso *si sfrega le manine*, partiamo!


- Los Angeles Requiem di Roberts Crais. Ottavo libro dedicato a Joe Pike e nonostante tutto lo si riesce ad apprezzare anche senza aver letto i precedenti! Crais è dannatamente bravo 

- L'Ostaggio di Robert Crais. Romanzo auto conclusivo che racconta la storia di tre ragazzi sbandati che progettano una rapina, ma accidentalmente ci scapperà il morto. Mi pare sia stato realizzato anche il film.

- La Bibbia d'Argilla di Julia Navarro. Non lo volevo, ma l'Euroclub ha pensato bene di spedirmelo O_O Iniziato e mollato  

- Crypto di Dan Brown. Mi sa tanto che questo mi arrivò proprio con La Bibbia d'Argilla. Doveva essere il periodo in cui non sopportavo più l'Euroclub e non facevo più ordini xD
Sapete come la penso su Dan Brown (autore furbo, scrittura semplice, idee buone...) e Crypto è un titolo sufficiente anche se non memorabile.


- Angeli e Demoni di Dan Brown. Mi era piaciuto, peccato che la scena in cui Langdom gioca a fare Superman mi abbia instillato il tarlo del dubbio sulle capacità deduttive di Dan Brown. Quest'autore sarà anche esperto di arte e storia, ma forse deve ripassare le leggi della fisica...

- Il Codice da Vinci di Dan Brown. Ovviamente il primo libro che ho letto di Brown è stato questo e non posso negare che mi abbia intrattenuto a dovere. Oddio, resto dell'idea che i suoi libri siano sopravvalutati, ma sono così veloci da leggere e scritti in modo così immediato che posso capirne il successo.

- Il Simbolo Perduto di Dan Brown. Qua sono iniziati i problemi, perchè il libro l'ho mollato O_O Con il successo sono aumentate le pagine, ma calate le idee... 

- La Verità del Ghiaccio di Dan Brown. Sembro una fan sfegatata di Dan Brown, vero? xD Invece non lo sono, ma tranne Il Codice da Vinci tutti gli altri libri mi sono stati regalati e non mi pareva carino non leggerli :P Però questo in effetti non l'ho letto, si vede che ero satura!


- Dopo il Verdetto di John Lescroart. Un po' troppo legal thriller per i miei gusti, ma il finale è decisamente ben fatto 

- Non Dirlo a Nessuno di Harlan Coben. E' stato subito amore tra me e Coben, un amore che non si è ripresentato nei romanzi successivi con la stessa intensità, ma comunque amore. Non Dirlo a Nessuno è suspense, intrigo, adrenalina e sì, anche amore. Potevo resistere ?

- Doppio Colpo di Deon Meyer. Lo devo ancora leggere, spero non faccia parte di una serie... ma ne dubito.

- Il Fiume dei Cadaveri di Jess Walter. Idem come sopra, ma questo libro fa parte di una serie, ne sono sicura. Ma perchè creare sempre la figura di un ispettore, uomo o donna che sia, e riproporlo di continuo?! Perchè?! Perchè? Se non s'è capito io amo i romanzo stand-alone.


- La Mano Sinistra di Dio di Jeff Lindsay. Primo romanzo con protagonista il caro Dexter! Io non ho mai seguito la serie tv, ma devo dire che il killer che si nasconde dietro la maschera del poliziotto buono e sfoga i suoi istinti omicidi facendo fuori la feccia della società mi aveva incuriosita  . E non poco. Però mi aspettavo un pochino di più da questo libro, nonostante il sadismo di Dexter mi abbia gelato il sangue nelle vene in diverse occasioni.

- Aquila di Sangue di  Craig Russell. Da leggere.

- L.A. Confidential di James Ellroy. Che dire... bello sì, anche se ci ho messo un centinaio di pagine per entrare nell'ottica della storia, però un libro di Ellroy nella vita bisogna leggerlo.

- Non Dire una Parola di Andrew Klavan. Ansia! Questo libro è tanta ansia!  


- La Pazienza del Ragno di Andrea Camilleri. Niente, c'ho provato, ma niente, Camilleri non fa per me!

- Coma di Robin Cook. Da leggere. Ci credete che non ho mai letto Cook?! Ma si può?!

- La Luna di Carta di Andrea Camilleri. Son di coccio e c'ho riprovato, ma confermo, Camilleri non fa per me ;_;

- Il Ragazzo che Voleva una Stella di Jane Stewart. Romanzo breve di solo 120 pagine che racconta con delicatezza e poesia pochi giorni di una tipica famiglia di campagna apparentemente felice, ma pagina dopo pagina emergono gioie, paure, incubi e sogni di persone che vogliono svelare, nascondere o omettere una scomoda verità.
Vale la pena leggerlo e se vi capita fatelo in un momento di calma (in cui non siete afflitti da depressione) e tutto d'un fiato per respirare la grande malinconia e l'immensa tenerezza di questo romanzo!


- L'Alienista di Caleb Carr. Qui non so cosa mi sia preso e forse urge riprendere in mano questo libro. De L'Alienista parlano tutti benissimo e io l'ho iniziato e poi mollato. Mi posso giustificare dicendo che ero al mare e che forse non è proprio la perfetta lettura da ombrellone?

- La Scuola dei Desideri di Joanne Harris. Da leggere, ma ho qualche dubbio. Potrà piacermi la Harris in questa nuova veste?

Bene ragazz* è tutto,
spero che il post vi sia piaciuto,
dite di sì, dite di sì, dite di sì,
dite di sì, dite di sì, dite di sì...
se avete consigli da darmi io sono qui!
Alla prossima settimana!

12 commenti:

Mr Ink ha detto...

Uh, che belli! Tra questi ci sguazzo :P Quelli di Dan Brown ce li ho tutti, anche se Crypto non l'ho letto. Idem per Il simbolo perduto. Di Non dirlo a nessuno ho visto il film (FRANCESE!) e l'ho trovato bellissimo. Ho letto in ebook La mano sinistra di Dio e mi era piaciuto molto: ricordo l'incipit con la luna... bellissimo! Di Ellroy ho solo "Dalia Nera" (bello) e anche di "Non dire una parola" ho visto il film, con Michael Douglas, se non sbaglio. Di Camilleri ne ho diversi, piace a mio padre, ma io proprio non riesco a leggerlo! La Harris l'ho sempre voluta leggere :)

Silvia Leggiamo ha detto...

In quel FRANCESE scritto maiuscolo devo leggere qualcosa che vada oltre l'aggettivo vero? Infatti non l'ho visto, e non perchè è francese ma perchè... perchè... ok, perchè è francese ;_; ma per Non Dirlo a Nessuno devo rimediare assolutamente!
L'incip de La Mano Sinistra di Dio come dimenticarlo xD e il film di Non Dire una Parola mhhh... forse l'ho visto, ma direi che ho preferito il libro visto che quasi non lo ricordo!

Anonimo ha detto...

Concordo su Camilleri: c'ho provato, ma proprio non ci riesco!
Di Dan Brown, ho letto il Codice da Vinci...totale delusione. Non penso che ritenterò!

Marta

Silvia Leggiamo ha detto...

Ciao Marta, se ti ha deluso Il Codice da Vinci direi proprio che non è il caso di riprovarci xD
Però Non Dirlo a Nessuno te lo consiglio ^^

Vanessa ha detto...

Questa è una categoria che da me proprio manca, perchè thriller e gialli non mi fanno impazzire anche se mi è capitato di leggerne. Ad esempio Dan Brown non mi piace più di tanto, ma è ancora passabile. Tra i pochi rappresentati della categoria da me ci sono Glenn Cooper e James Patterson. Inoltre ammetto di avere un debole per i vecchi gialli in cui il detective alla fine riunisce tutti in una stanza e spiega come ha risolto il caso xD E ho trovato l'amore in Ellery Queen, che mi piace molto più di Sherlock Holmes :)

Sery-amente ha detto...

Ecco, finalmente un campo in cui sono un po' più ferrata.. :D
Robert Crais lo AMO!! E' geniale!! ç_ç
Mi fa sempre riderissimo.. :DD

Dan Brown ho il rifiuto psicologico nei suoi confronti, che si è acuito quando per Natale mi hanno regalato "Il simbolo perduto" (... Unico regalo libresco che vedo da secoli e cos'è?!?! DAN BROWN. Il karma mi odia, è evidente!!)

Deon Meyer mi ha traumatizzato con la bruttezza di una sua opera.. Beh, almeno è riuscito a non cadere nell'oblio!! Io leggerei un suo romanzo solo se l'alternativa fosse il nulla.. E anche lì avrei dubbi! :D

La mano sinistra di Dio mi è piaciucchiato, ma mi ha anche profondamente disturbato.. XD

Silvia Leggiamo ha detto...

A me Vanessa non fanno impazzire i gialli, i legal thriller e i romanzi di spionaggio. Direi che scremo abbastanza la categoria xD
Anche Agatha Christie, Ellery Queen, Conan Doyle & C. non posso dire che non mi piacciano, ma li leggo senza un particolare coinvolgimento (per quanto adori Dieci Piccoli Indiani, ma qui siamo giù in uno schema diverso dai classici gialli della Christie).
Dei titoli qui sopra il mio preferito è in assoluto Non Dirlo a Nessuno!

Silvia Leggiamo ha detto...

@Sery-amente
Direi che quello di Meyer non lo leggerò mai allora O_O
Per La Mano Sinistra di Dio posso capire il disturbo, è un pelo sadico Dexter, ma proprio un pelo...
E per Dan Brown che dire, se devi partire da Il Simbolo Perduto oltre al rifiuto psicologico, avrai proprio il rifiuto dell'autore dopo xD

Giada ha detto...

Credo che di tutti questi libri, ho letto solo quelli di Dan Brown.
Non ho amato Il Codice Da Vinci ed ero intezionata a non leggere più niente di Brown, ma poi ho letto Angeli e Demoni e l'ho rivalutato.
Ho letto anche La verità del Ghiaccio, carino. Mentre ho in libreria Il Simbolo Perduto, ma non l'ho mai letto -___-

daydream ha detto...

Ahahah il post è bello come sempre u.u
Di questi non ne ho letto nessuno... non è proprio il mio genere! Però ora mi spulcio il link di Coben che sono curiosa u_u

Lara ha detto...

ho letto solo il codice da vinci di Dan Brown e concordo con te nel dire che è sopravvalutato e sopratutto nel codice allunga un pò il brodo e ci prende per scemi! al primo indovinello avevo capito subito che la parola era Sofia (un'antica parola di saggezza"/ pla protagonista che si chiama Sophie:, e poi la Stella di david, un'intero libro a fare disegni, professore di simbologia e poi non vedi che la stella di david è l'insieme dei due simboli? Il libro l'ho letto appena uscita ed ancora mi è rimasto impresso per quanto mi sono sentita prendere per scema!!! Angeli e demoni ho visto il film al cinema e mio fratello con il suo intuito (non aveva letto il libro) me l'ha rovinato da subito dicendo dopo 20 minuti "secondo me è lui il colpevole" e mia cognata ed io "ma no!" Alla fine lui : "ve l'avevo detto!" :S

Silvia Leggiamo ha detto...

@Giada
Io mi ero fatta trasportare dalla "moda" del momento, ma penso che molti lettori, come me, si aspettassero molto di più da Dan Brown.

@Deni
Brava rimedia e leggi Coben ^^

@Lara
Emh sì, a volte gira in tondo alle cose e la soluzione è palese.
Adesso non vorrei dire una scemenza su Angeli e Demoni, ma credo che libro e film si differenzino nel finale, non per il colpevole, ma per la motivazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...