25 febbraio 2014

Diagram Prize 2013

Esiste dal 1978, ed è un riconoscimento organizzato dalla rivista The Bookseller che premia il titolo (oltre che il libro) più strambo dell'anno, per dar credibilità a un testo che magari a prima vista  (ma pure alla seconda -_-') potrebbe essere scartato.
Come sapete, i post sui premi letterari più intelligenti li trovate qui, quindi immagino siate pronti per una nuova incursione nel Diagram Prize! Se vi siete perso il post dell'anno scorso, ecco il link ^^

TITOLI IN GARA

  

Was Hitler Ill? di Hans-Joachim Neumann e Henrik Eberle, ovvero Hitler Era Malato? (Noooo, stava benissimo ) Il libro si pone il quesito del secolo, ipotizzando che Hitler non stesse tanto bene di capoccia e che quindi non fosse propriamente responsabile delle sue azioni. Emh... forse i due autori sono dei suoi discendenti in linea diretta e non stanno benissimo nemmeno loro...

Lofts of North America: Pigeon Lofts di Jerry Gagne, ovvero Loft per Piccioni, una guida che spiega passo passo come costruire super attici per i suddetti volatili. Il metodo perfetto per avere il cortile pieno di cagarella.


God’s Doodle: The Life and Times of the Penis di Tom Hickman, ovvero Il Disegno di Dio: La Vita e il Tempo del Pene, un'attenta analisi sul tormentato rapporto tra l'uomo e la sua mano e il suo sesso, tra momenti bui e altri di grande gioia... 

Goblinproofing One’s Chicken Coop and other practical advice in our campaign against the fairy kingdom di Reginald Bakeley, un titolo che non perdo nemmeno tempo a tradurre, sappiate solo che si tratta di un manuale utilissimo su come trovare ed eliminare i fastidiosi esseri del piccolo mondo (gnomi, folletti, fatine, e via dicendo) che magari infestano la vostra casa, il vostro giardino e il vostro pollaio. Utilissimo non c'è che dire.


How Tea Cosies Changed the World di Loani Prior, ovvero Come i Copriteiera Hanno Cambiato il Mondo, perché diciamocelo... chi non se l'è mai chiesto? Finalmente i nostri dubbi troveranno una risposta e potremo tornare a fare sonni tranquilli!

How to Sharpen Pencils di David Rees, ovvero Come Temperare le Matite. Un manuale sulla punta perfetta °__°

The Winner Is...


 E adesso qualcuno mi spieghi 
come dar credito a questo manuale...

Alla prossima ^^

6 commenti:

Anonimo ha detto...

[Come sapete, i post sui premi letterari più intelligenti li trovate qui]
Proprio per questo ti adoro! xD
Sarah

Silvia Leggiamo ha detto...

Mi sembra un ottimo motivo xD

Anonimo ha detto...

Mi servono questi post, anche perchè è solo martedì, è ancora lunga prima del week end!
Romina

Emy ha detto...

Sembra che manuali e titoli/argomenti strambi vadano a braccetto ^_^

Camilla P ha detto...

"Goblinproofing One’s Chicken Coop" sarebbe un titolo fantastico per un libro, se si trattasse di narrativa xD Come saggistica direi che è meglio lasciar perdere, ahaha!

Silvia Leggiamo ha detto...

@Emy
In effetti in questo premio rientrano sempre molti manuali xD

@Camilla P
Ahahha, è vero, comunque io da piccola avevo il manuale di David Gnomo... e ci credevo pure a quello che leggevo xD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...