22 febbraio 2014

Weekly Recap #98

Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Libri che ho adocchiato, un estratto che mi ha particolarmente colpito, un film che ho visto, e così via. Un po' come fanno alcuni blog con la rubrica Clock Rewinders on a Book Binge [X - X]. Ma tutto senza regole. Un po' alla cavolo insomma.Sostituisce In My Mailbox.

Buon sabato a tutti! Oggi è stata una bella giornata di sole e forse era anche ora, nonostante debba farvi una confessione: io adoro il freddo, il vento e le intemperie, perché mi costringono a stare in casa... e chissà che faccio se devo stare rintanata tra le mie quattro mura? Mah...

New Entry



La Stanza dei Morti di Frank Thilliez (anobii) Ho qualche dubbio su questo romanzo, ma avendolo ricevuto da uno scambio non mi lamento. Vedremo com'è... certo che Thilliez con Foresta Nera non è che abbia conquistato troppi lettori... ma commenti negativi tipo "sceneggiatura di serie B", "soliti serial killer cattivi", "trama già letta" e "storia commerciale" non mi hanno nemmeno scoraggiato troppo. A me a volte tutte queste cose piacciono pure ^^

La Cattedrale del Mare di Ildefonso Falcones (anobii) Lo volevo da troppo tempo. Chi mi diceva che era splendido. Chi mi diceva che faceva schifo. Basta! Adesso me lo leggo e metto a tacere tutti i miei dubbi!

L'Alibi della Vittima di Giovanna Repetto. Mi voglio fidare di un'autrice italiana e del mio istinto (le ultime parole famose xD) e probabilmente sarà la mia prossima lettura. La storia è ambientata a Roma e pensavo si trattasse del solito caso in cui l'ispettore di turno indaga e arresta il colpevole di non so quale crimine, ma leggendo la trama credo che la cosa sia più complessa di quel che sembra...

Le Mie Letture

  

Settimana super soft, ma dopo La Ragazza della Porta Accanto di Ketchum mi ci voleva proprio! Anzi a tal proposito devo dirvi che mi ha fatto sorridere l'email di una ragazza che mi ha scritto per dirmi che non aveva mai trovato una lettrice strana come me, capace di addentrarsi nel thriller e nella narrativa, nel romance e nell'horror, passando per tutte le categorie di young adult, new adult e adult... Adesso devo elaborare se l'affermazione voleva essere un complimento o era solo una costatazione ^^
Detto questo, come vi dicevo, settimana soft, e se mi devo rilassare io mi butto a pesce sul romance.
A parte Eccitanti Alchimie di cui avrete già letto la mia entusiastica recensione (qui) sono tornata a fare una rapida incursione nel romance storico, nonostante questo non sia proprio un periodo in cui impazzisca per trini, merletti, ricevimenti e pomeriggi passati a sorseggiare tè. Forse proprio per questo motivo Quella Volta a Londra della Quinn (che solitamente adorrrrrro - con tante "erre") non mi ha detto niente di che. L'autrice è sempre simpatica, ma tutto aveva il sapore del già letto... e purtroppo mi sono anche annoiata (quanto mi pesa dirlo -_-').
Visto i precedenti e volendoci riprovare, ho deciso di cambiare ambientazione e con Luna di Settembre della Proctor  (che tanto avevo amato in Una Notte nell'Eden) mi sono ritrovata nella polverosa e selvaggia Australia  e le cose sono andate decisamente meglio. Nonostante il tipo di plot non sia tra i miei preferiti (lui padrone, lei governate + figli di lui al seguito) l'autrice ci sa decisamente fare e il romanzo si legge proprio volentieri.
Adesso però devo di nuovo cambiare genere... vedremo dove mi porterà l'istinto ^^

Letture Fumettose

 

Continua la mia avventura con Fables, e sono arrivata al numero 14 di The Walking Dead: mi mancano due albi  e sono in pari con le uscite in edicola! I commenti forse sono superflui, ma li faccio comunque. Fables mi rilassa e mi diverte sempre, anche quando ci sono scene truculente e ammazzamenti vari io sorrido (che vi devo dire? son proprio strana), mentre the Walking Dead è sempre un crescendo di tensione, un fumetto che è una vera sceneggiatura. Imperdibile.

Cosa mi sono vista


Non so se la colpa è del remake americano che avevo già visto, ma questo The Eye è davvero lentissimo °__° e purtroppo non fa nemmeno paura, cosa che di solito i film giapponesi sanno fare benissimo!

Bene, anche per questa settimana è tutto,
e la vostra com'è andata?

12 commenti:

Mr Ink ha detto...

Sono blasfemo se dico che di The Eye ho preferito il remake, e non solo per la Alba. La storia ha fascino, ma io e gli horror giapponesi abbiamo poco feeling, anche se alla base - be' - hanno bellissime idee. Io ho iniziato Utopia di Patrignani, in anteprima, e mi sta piacendo, anche se la Filologia m'impedisce di leggerne quanto vorrei. Per il resto, ho visto Flowers in the attic (ti ho fatto una testa tanta oggi: un filmetto per la tv non eccelso, ma con un'idea di fondo accattivante e malsana che, sono sicuro, nel romanzo sarà resa molto meglio), Sotto una buona stella (Una commedia non esente da difetti, ma con la coppia Verdone-Cortellesi che fa scintille: a tratti, collassavo per le risate!), Il mio amico indiano (una commediola molto carina, sulla falsa riga di Il fu Mattia Pascal: piacevole). :)

Silvia Leggiamo ha detto...

No, non sei blasfemo, questo film è una pizza! I giappo spesso sono lenti, ma almeno sanno far paura, invece... noia e nemmeno un sobbalzo.

Macché testa, anzi, tu hai visto il film di Flower in the attic, ma io ho tutta intenzione di leggermi il libro, le storie malate mi piacciono un sacco!

P.S. Maritozzo spinge per vedere Sotto una buona stella xD tra poco dovrò cedere!

Giada ha detto...

Noooo, ma che peccato T___T, a me il libro della Quinn era piaciuto molto. È vero che alcune situazioni sono lette e rilette, però il suo stile fresco e vivace riesce sempre a conquistarmi.Luna di settembre invece nno lo conoscevo, anche se credo di aver letto qualcosa di quest'autrice... solo non mi ricordo cosa O____O
Io finalmente sto leggendo Donatino, per la precisione l'ipotesi del male lo so che m'invidi eheheh), ma sono solo all'inizio quindi è presto per pronunciarsi :D

Mr Ink ha detto...

@Silvia, e accontenta "maritozzo". La parte adolescenziale è pessima, ma i protagonisti sono straordinari: la Cortellesi può fare tutto. :)

Nico Donvito ha detto...

Io sono pro Thilliez, letto tutti i suoi romanzi. La stanza dei morti è carino, molto bella l'idea iniziale. A me era piaciuto anche Foresta nera :)

Silvia Leggiamo ha detto...

@Giadina
Hai ragione, lo stile è fresco e vivace, ma non è scattata la scintilla. Nemmeno una piccola miccia °__°
Sappi che ti invidio, voglio anch'io un libro che m'intrippi come L'Ipotesi del Male, ma credo di aver trovato qualcosa che faccia proprio al caso mio... *suspense*

@Mr Ink
Prima o poi lo accontento. Più poi che prima...

@Nico
Oh, mi tiri su di morale, finalmente un parere positivo ^^

Camilla P ha detto...

A me il libro di Falcones è piaciuto, spero sarà lo stesso anche per te!

Comunque, secondo me la ragazza della mail parlava del tuo eclettismo in senso positivo - per me è senz'altro una bella caratteristiche!

Silvia Leggiamo ha detto...

@Camilla P.
Uh bene, ma secondo me mi piacerà, sono fiduciosa!

Ahahah, io ti ringrazio, ma ho scritto così perché una volta una ragazza mi ha detto che seguirmi era destabilizzante... va be', ma mica la costringeva nessuno, bastava un click e la pagina si chiudeva :P

Emy ha detto...

Forse il fatto che tu sia una lettrice onnivora è inconcepibile per chi legge sempre e solo un unico genere xD
Il mio recap non lo faccio perchè sarei l'unica e mi vergogno :P

Silvia Leggiamo ha detto...

@Emy
Nooo, come ti vergogni? E mi lasci da sola?

daydream ha detto...

Uff voglio leggere i fumetti di TWD pure io *^* ma mi manca solo mettermi a comprare anche fumetti per andare del tutto in rovina -_-

Silvia Leggiamo ha detto...

@daydream
uscendo anche in edizione "compendium" ovvero grande formato solo per fumetteria (e sono pure molto più avanti che in edicola) molte biblioteche li hanno, fai un tentativo, ne vale davvero la pena. Tutto quello che hai visto nel telefilm verrà spesso ribaltato!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...