6 gennaio 2014

Recensione, La Ragazza n°9 di Tami Hoag

Buona Epifania, miei cari lettori, ma soprattutto, mie care lettrici, d'altronde quale donna non si sente un po' protagonista in un giorno come questo? :P
E così ho deciso di postare la recensione di un libro scritto proprio da una donna, un'autrice che nella sua calza porta morte, paura, ingiustizie e dolore, ma anche riscatto e verità. Che allegria.
Buona lettura ^^

The 9th Girl di Tami Hoag

 | Newton Compton, 2013 | pag. 426 | € 9,90 | Kovak & Liska #4 |
- goodreads - anobii
È la nona ragazza trovata morta dall'inizio dell'anno, ma questa volta le torture subite non permettono di identificarla. Il caso viene affidato ai detective Sam Kovac e Nikki Liska, collaudata coppia investigativa che avrà il compito di scoprire chi sia quella ragazza e chi la odiava tanto da volerla far fuori. Il timore più grande è che la loro "Jane Doe" sia la nona vittima di uno spietato serial killer che sta terrorizzando l'America e che tutti chiamano "Doc Holiday", perché colpisce prevalentemente durante le feste. Ma inseguendo la verità, Kovac e Liska si accorgeranno che la loro "ragazza numero nove" aveva a che fare con dei mostri tutti i giorni... E quando un'altra giovane donna scompare, i due detective dovranno affrontare una domanda cruciale: il male più grande è quello che non vediamo arrivare o quello che conosciamo bene perché vive accanto a noi?

Voto:
 

Era il 2004 quando sfogliata l'ultima pagina di Verità Sospette lo riponevo in libreria per poi mettermi subito a cercare informazioni su un eventuale seguito. La Sperling lo dava in uscita per il 2006, aveva già acquistato i diritti di Prior Bad Acts, e a me non restava che aspettare e portare pazienza... che ci voleva? Pazienza è il mio secondo nome...
Ma nel 2006 non uscì nulla, e nemmeno nel 2007 e neppure negli anni a venire, finché di Tami Hoag non si senti più parlare. Panico. Com'era possibile che un'autrice del genere fosse finita nel dimenticatoio? Poi dopo il buio, la luce. La Newton Compton acquista i diritti di The 9th Girl e finalmente la coppia d'investigatori Kovac e Liska torna sugli scaffali delle librerie italiane.
Io non amo particolarmente i gialli che ripropongono sempre i medesimi protagonisti, ho costantemente bisogno di qualcosa di nuovo, ma ammetto di essermi affezionata subito al rude Kojak e alla piccola Campanellino. L'orco e il folletto. Una coppia così male assortita da essere perfetta.
In questo romanzo si ritrovano alle prese con uno dei casi più agghiaccianti mai finiti sui tavoli della polizia: è il 31 Dicembre quando una giovane donna, in seguito a un tamponamento, viene catapultata fuori dal bagagliaio di una macchina e scaraventata contro il parabrezza di un'altra. E' la nona vittima dell'anno, ha il volto devastato dall'acido e identificarla è apparentemente impossibile, ma non ci vorrà molto per capire che potrebbe trattarsi di una compagna di scuola di Kyle, il figlio adolescente di Liska...
» continua a leggere sul sito

Acquista su Amazon



Serie
1. Ashes to Ashes (1999) - La Prova del Fuoco
2. Dust to Dust (2000) - Verità Sospette
3. Prior Bad Acts (2006)
4. The 9th Girl (2013) - La Ragazza n°9

Nota: I commenti rilasciati a questo post, saranno visibili anche nella pagina del sito dedicata alla recensione.

6 commenti:

Mr Ink ha detto...

La Befana mi ha dato buca pure lei. Niente di niente. Ho capito che è cattivo tempo, ma i ruzzoloni dalla scopa non la giustificano, proprio no u.u Cattiva e brutta. Comunque il libro mi ispira moltissimo. Dell'autrice ho letto secoli fa La prova del fuoco (si chiamava così?) ma non lo ricordo particolarmente, anche se mi era piaciuto. Cercherò qualcos'altro di suo ^^

Silvia Leggiamo ha detto...

Pure a me sai? La mia calza era vuota e dire che sono stata così brava! La Hoag te la consiglio, ha perso tutta la sua connotazione romantica e ormai si da al thriller al 100% scandagliando sempre con intelligenza e sensibilità gli animi umani.

Emy ha detto...

Buona Epifania (ormai agli sgoccioli)!
A me la befana ha lasciato solo un gratta & vinci, però ho vinto 10 euro (che naturalmente investirò in un libro), quindi non posso lamentarmi^^.
Recensione interessante, ma il libro non m'ispira :(

Silvia Leggiamo ha detto...

@Emy
Già... feste finite ;_; ho appena tolto le lucine di Natale dal blog, certo che è molto più comodo fare pulizia virtuale, perchè se penso a quello che mi aspetta a casa stasera... mi sento male °_°
Peccato non t'ispiri il romanzo :( però capisco che debba piacere il genere.
Se lo trovi ti consiglio la Prova del Fuoco, secondo me è più nelle tue corde ^^

Anonimo ha detto...

A me invece ispira un sacco, sono felice che il ritorno della Hoag non ti abbia delusa!
Sarah

Franny ha detto...

*clap clap* bellissima recensione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...