24 marzo 2013

Recensione, LA TERAPIA di Sebastian Fitzek

Grande esordio!
Come al solito arrivo un pelo in ritardo dal momento che è uscito nel 2007, ma suvvia, 6 anni che saranno mai?! Adesso comunque voglio tutti i libri di Fitzek sul mio comodino!
La Terapia è un libro da leggere. E possibilmente da rileggere.

D i e  T h e r a p i e

| Elliott/Rizzoli | Pagine circa 260 |
Viktor Larenz è un ricco e brillante psichiatra di Berlino, reso celebre dalle sue frequenti apparizioni televisive. La sua vita però va improvvisamente in frantumi quando la figlia dodicenne Josy, affetta da una malattia sconosciuta, scompare senza lasciare traccia durante una visita nello studio del dottore che l'ha in cura. Viktor la cerca ovunque senza mai rassegnarsi, sacrificando la carriera e il matrimonio. Quattro anni dopo, mentre si trova bloccato su un'isola a causa di una tempesta, l'uomo riceve la visita di un'enigmatica e inquietante scrittrice di libri per l'infanzia, Anna Spiegel. La donna vuole assolutamente entrare in terapia con lui perché in qualche modo è perseguitata dai suoi personaggi, che hanno la capacità di diventare reali. Uno di essi, in particolare, somiglia in modo impressionante a Josy: si tratta di Charlotte, la protagonista del suo ultimo romanzo, che ha gli stessi sintomi della piccola e deve sfuggire a un'identica minaccia. Ma chi è davvero Anna Spiegel? Le sue allucinazioni sono il semplice frutto di una mente schizofrenica o nascondono indizi che potranno aiutare Viktor a risolvere il mistero della scomparsa della sua bambina? "La terapia", opera che ha rivelato Fitzek, è lo psychothriller che ha dato origine a un nuovo genere letterario, conquistando milioni di lettori.
Voto:
 

R e c e n s i o n e

Porca §@#*% che libro!  Non dico che adesso la terapia serve a me, ma quasi! Fitzek si fa davvero dar del "lei" con questo romanzo d'esordio incalzante e destabilizzante.
Ammetto di aver intuito buona parte dell'epilogo, ma solo perchè non ho mai dimenticato che quello che stavo leggendo era un thriller psicologico; in ogni caso la fine di ogni capitolo mi ha sempre spinto a leggere il sucessivo con un'avidità che non provavo da tempo. Con Fitzek si entra quasi in un circolo vizioso e interrompere il viaggio del protagonista, alla ricerca di una disperata verità, è semplicemente impossibile.
L'incubo inizia quando la piccola Josy di soli 12 anni scompare, gettando nel panico più completo il padre, Viktor Lorenz, un affermato psichiatra, e la moglie Isabelle. Mentre quest'ultima si getta nel lavoro per seppellire il dolore, Viktor non riesce a darsi pace e ricostruirà l'incredibile sequenza degli eventi, mattone dopo mattone, in un susseguirsi di colpi di scena mirati a nascondere una verità che è a un passo da noi.
» continua a leggere sul sito

Se v'interessa su Amazon è ancora disponibile
una copia al 55% di sconto (in edizione rilegata!)

Nota: Vi ricordo che i commenti rilasciati a questo post, saranno visibili anche nella pagina del sito dedicata alla recensione

11 commenti:

Mr Ink ha detto...

Un ottimo thriller. Avevo intuito il finale, ma Fitzek è comunque favoloso! :)

valeottantadue ha detto...

Quando l'hai citato nell'ultimo post mi ha colpito subito e ora ancor di più DEVO leggerlo, amo i libri mozzafiato ..quelli che ti devono costringere a smettere di leggerli...ti farò sapere:)

Silvia Leggiamo ha detto...

@Mik
Sì il finale si capisce, rispecchia molto le classiche regole del psycho thriller, però la suspense non viene mai meno e a posteriori mi è piaciuto risforgliarlo per ricorstruire gli avvenimenti ^^

@Vale
Vale non te ne pentirai, i capitoli sono corti e ti lasciano con la sensazione di aver fatto un passo avanti e due indietro. xD

Nico Donvito ha detto...

Io sono un super fan di Fitzek, letti tutti i suoi libri. questo molto bello il mio preferito resta però Il ladro di anime:)

Silvia Leggiamo ha detto...

@Nico
Il Ladro di Anime l'ho appena iniziato, ma mi è bastato un capitolo e mi aveva già rapita. Agghiacciante.

Jaqueline Emerson ha detto...

Inquietante... ma mi attira! Lo metto in lista :)

Lady Debora ha detto...

Dalla trama neanche una pagina ne avrei letto però la tua recensione mi ha incuriosita :) lo metto in lista ^^

Silvia Leggiamo ha detto...

Io sfido a leggere solo il primo capitolo e ad avere la forza di fermarsi!

Camilla P ha detto...

Io di Fitzek ho letto "Schegge", come sai, e sai anche che mi era piaciuto molto - ma che anche io ho avuto qualcosa da ridere sul finale. Si vede che è un suo punto debole!

Comunque, concordo sul fatto che riesce a costruire i capitoli in modo tale da costringerti a leggere subito quelli successivi :D

Silvia Leggiamo ha detto...

Leggerò anche Schegge, ormai ho imboccato questa strada e chi mi ferma più xD

Giada ha detto...

Devo leggerlo assolutamente *___*

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...