26 marzo 2013

Prima di The Host c'erano... gli Invasati!

Questo di oggi è un post "considerazioni".
In molti stanno fremendo per l'uscita di The Host, l'omonimo film tratto dal romanzo di Stephenie Meyer, ma nessuno si è mai chiesto se l'idea di base dell'autrice è proprio sua o se è frutto di uno dei tanti reciclaggi?
Leggiamo la trama di The Host.
Nel futuro la specie umana sta scomparendo. Un'altra razza, aliena, potente e intelligentissima, ha preso il sopravvento, e i pochi umani rimasti vivono raccolti in piccole comunità di fuggiaschi. Tra loro c'è Jared, l'uomo che la giovane Melanie, da poco caduta nelle mani degli "invasori", ama e non riesce a dimenticare. Neppure adesso che il suo corpo dovrebbe essere niente più di un guscio vuoto, un semplice involucro per l'anima aliena che le è stata assegnata. Perché l'identità di Melanie, i suoi ricordi, le sue emozioni e sensazioni, il desiderio di rincontrare Jared, sono ancora troppo vivi e brucianti per essere cancellati. Così l'aliena Wanderer si ritrova, del tutto inaspettatamente, invasa dal più umano e sconvolgente dei sentimenti: l'amore. E, spinta da questa forza nuova e irresistibile, accetta, contro ogni regola e ogni istinto della sua specie, di mettersi in cerca di Jared. Per rimanere coinvolta, insieme a Melanie, nel triangolo amoroso più impossibile e paradossale, quello fatto di tre anime e due soli corpi.
E adesso quella de L'Invasione degli Ultracorpi (pubblicato anche come Gli Invasati).
In campagna le case sono più spaziose, e c'è sempre un angolo dove non si va mai a guardare, dove si accumulano cose dimenticate e tanta polvere. Passando per caso in uno di questi angoli remoti, Jack Belicec si imbatte in quello che ha tutta l'aria di essere un cadavere. Superato lo spavento, guardando meglio, si rende conto che non si tratta propriamente di un cadavere: è un corpo troppo perfetto, senza segni o ferite. Più che un corpo, un abbozzo in attesa di definizione. E, cosa ancora più inquietante, l'abbozzo risponde in pieno alle caratteristiche fisiche di Jack. Ecco perché da qualche tempo a Mill Valley certe persone sembrano cambiate...
Apparentemente queste due trame sembrano anni luce diverse, ma raccontano entrambe di un'invasione subdola e silente: una razza aliena s'impossessa del corpo degli esseri umani con lo scopo d'invadere progressivamente la Terra.
Diversissimi sono ovviamente gli sviluppi. La Meyer punta su un messaggio etico, morale, inserisce la storia d'amore e soprattutto un insolito triangolo, mentre il romanzo di Finney è fantascienza pura. Anzi, molti romanzi o film sugli alieni degli anni '50 nascondevano la paura della guerra fredda e venivano letti/visti proprio per esorcizzarla.

Io non ho letto nessuno di questi due libri e non sono qui per giudicarli. Le idee si sa che subiscono nel tempo un inevitabile reciclaggio, l'importante è saperle rielaborare in modo intelligente. E saper scrivere ovviamente. Personalmente non sono un'amante di Twilight, ma in molti mi hanno consigliato L'Ospite proprio perchè "diverso" dalla saga vampiresca. Io però sono curiosissima anche di leggere L'Invasione degli Ultracorpi... che Jack Finney si possa rivelare una nuova scoperta al pari di Ira Levin? In molti l'hanno addirittura paragonato a Bradbury...
Evviva alle novità, ma non dimentichiamoci degli evergreen!

14 commenti:

Mr Ink ha detto...

Non so se dico una cavolata, ma forse dell'Invasione degli ultra corpi è stato tratto - molto liberamente - The Invasion con la Kidman :)

Silvia Leggiamo ha detto...

Sì esatto, ma il film del 1956 l'ho preferito :P
Cmq sono molto curiosa di leggere il libro.

valeottantadue ha detto...

mi hai messo adosso una curiosità!!io non ho amato twilight, ma ho apprezzato the host(non da strapparmi i capelli-ma è carino!!)ora sono curiosa di leggere l'altro! si va a caccia!!!:)

daydream ha detto...

Io L'ospite te lo consiglio tantissimo e confermo che è una cosa completamente diversa Twilight... un concetto che secondo me va oltre e il libro in sé è proprio bello e diverso! E dire che l'ho snobbato per tantissimo tempo proprio a causa di Twilight e anche degli alieni che devo ammetterlo non mi hanno mai ispirato :P
Comunque sono moooolto in ansia per il film!
E se leggerai anche quest'altro libro sarò lieta di leggere il tuo parere a riguardo :)
Però su v.v prometti che dai anche una possibilità a The host! *si attacca alla gamba*

Elena ha detto...

L'ospite è stupendo *-* e non vedo l'ora di andare a vedere il film! Non sono un'amante di Twilight, o per lo meno non lo sono più. E' stata la prima serie sui vampiri che ho letto e l'ho fatto prima che uscisse il film e prima di vedere orde scatenate di fan urlanti. Essendo stata appunto la mia prima serie del genere l'ho trovata fantastica e innovativa mentre adesso la trovo scontata e scritta un po' malaccio...insomma non si distingue per niente dalle migliaia di serie che circolano.

Silvia Leggiamo ha detto...

@valeottantadue
pure io curiosaaaa!!!

@Deni
Ma lo sai che The Host l'avevo iniziato? Oddio, solo 10 pagine, ma non mi sembrava il libro giusto per quel momento e quindi... l'ho mollato.
In effetti visto l'uscita del film vorrei riprenderlo, ma non so se saprò resistere, il trailer m'incuriosisce troppo!

Sarah ha detto...

Ho scoperto Ira Levin grazie a te, adesso ti tocca farmi scoprire Finney. Su dai, leggilo, leggilo, leggilo!!!!!

daydream ha detto...

Eh beh in 10 pagine non si capisce molto in effetti v.v dagli un'altra possibilità v.v
Spero per il regista che il film sia bello e fedele al libro perché potrei sbroccare al cinema X°D

Silvia Leggiamo ha detto...

@Sarah
Vedremo... chissà! ^^

@Deni
Ci proverò!
Quando si ama molto un libro è difficile apprezzare altrettanto il film, inconsciamente si fanno mille paragoni e si perde un po' d'obiettività. Almeno sento che a me capita ^^

Giada ha detto...

Io pure avevo iniziato L'Ospite, ma l'ho miseramente abbandonato dopo circa una quarantina di pagine -___-
Comunque il trailer del film m'incuriosisce molto e credo proprio che lo vedrò senza aspettare di riprendere in mano il libro, anche se so che è un grosso errore :(

Tommy ha detto...

Anch'io sono curioso di sapere qualcosa sull'invasione degli ultracorpi, a volte questi vecchi libri nascondono belle sorprese :)

Silvia Leggiamo ha detto...

@Giada
Magari ti seguo nella visione del film così poi sono motivata alla lettura se mi piace xD

@Tommy
Sono s'accordissimo, spero di riuscire a riparlarne!

Jaqueline ha detto...

Oh, ho appena recensito L'Ospite sul mio blog... ahahaha ho detto che era originale...
Gli invasati non lo conoscevo! Mi attira però!
Cmq ti consiglio anchio L'Ospite. All'inizio ero scettica dato che la saga di Twilight non piace per niente, ma ti assicuro che L'Ospite è tutta un'altra cosa!
Fammi sapere se lo leggerai :)

Silvia Leggiamo ha detto...

"Oh, ho appena recensito L'Ospite sul mio blog... ahahaha ho detto che era originale... "
Ahaha, è normale, anch'io quando lessi The Giver pensai che era originale, poi ho letto Questo Giorno Perfetto di Ira Levin (scritto 23 anni prima) e visto tutte le similitudini il fattore "originalità" è crollato ;P
Ma probabilmente anche prima de Gli Invasati c'era qualcosa di simile, chissà xD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...