14 giugno 2012

Diamo il benvenuto all'estate con la timeCRIME.

Oltre che titoli sempre interessanti, la timeCRIME ha anche un ottimo tempismo. Tre nuove uscite per dare il benvenuto all'estate. Tre nuovi titoli da portare in vacanza, da leggere sotto l'ombrellone o sdraiati sul divano con l'aria condizionata che vi spara in fronte... E non nego che il primo romanzo che vi propongo qui sotto, mi ispira da morire!

LA CASA SUL FIUME
di Penny Hancock
timeCRIME
Pagine 368
Prezzo € 10,00
Trama: Greenwich, Londra. In un freddo pomeriggio di febbraio, Sonia apre la porta di casa a Jez, 15 anni, un amico del figlio. Il ragazzo vorrebbe vedere un raro disco di vinile, pensa di restare qualche minuto e andare via. Non uscirà più. Con una folle progressione geometrica, un passo dopo l’altro, Sonia fa in modo che Jez non lasci la casa sul fiume, fino a quando non scoprirà di esserne prigioniero, di non poter chiedere aiuto. La sola possibilità che gli restaè trovare un modo per convivere con lei, con quella donna che lo considera una cosa sua, un oggetto da proteggere, da custodire. Non ha altra strada se non venire a patti con la sua carceriera: del resto, chi lo cercherebbe mai in quella splendida, vecchia dimora in riva al Tamigi? Chi sospetterebbe di una moglie e madre esemplare, che non ha mai mostrato alcun segno di squilibrio? La casa sul fiume è la storia di un’ossessione, di uno smarrimento che affonda le sue radici nei meandri più oscuri della psiche. Ed è la storia di una donna reale e vera come solo il dolore sa esserlo: perché la sua solitudine, i suoi ricordi, i suoi moventi parlano al cuore di ognuno di noi.
* * *

L'ERMELLINO DI PORPORA
di Pierre Borromée
timeCRIME
Pagine 272
Prezzo € 10,00
Trama: Villecomte, Borgogna. Il cadavere di una giovane donna, Juliette Robin, affonda tra le lenzuola insanguinate del proprio letto: il ventre è stato squarciato, decine di colpi di martello le sono stati inflitti sul viso. I sospetti cadono inizialmente sul marito, Pierre Robin, un avvocato piuttosto rinomato nella regione. C’è un elemento inspiegabile che aggrava la posizione dell’uomo: incredibilmente, dopo cinque anni di matrimonio, la vittima era ancora vergine. Polizia e tribunale sono costretti a collaborare, in un ginepraio di scontri e veleni, per tentare di scoprire il colpevole. Il procuratore incarica dell’inchiesta il commissario Baudry, un poliziotto all’antica, ruvido e scaltro, che inizia a indagare nella vita della coppia. Le piste, nel frattempo, si moltiplicano: sette anni prima è stato compiuto un altro terribile omicidio, il cadavere mutilato di una quindicenne è stato ritrovato nei pressi di un paese vicino. I due crimini portano forse la stessa firma, e l’assassino potrebbe colpire di nuovo…

* * *

LA TRILOGIA NERA
di Dave Zeltserman
timeCRIME
Pagine 832
Prezzo € 12,00
Trama: Contea di Bradley, Vermont. L’ex poliziotto Joe Denton ha appena finito di scontare sette anni per il tentato omicidio del procuratore distrettuale. Si illude di aver chiuso con il passato, con la violenza, la droga e le scommesse: ma un crimine di quel genere è impossibile da dimenticare. Kyle Nevin è invece un “bravo ragazzo”, gestisce gli affari nei quartieri a sud di Boston. Ammazza solo se costretto, non pesta i piedi a nessuno: eppure Red Mahoney, il suo boss, lo vende all’FBI. Quando Nevin esce di galera ha quindi una sola cosa in mente: fare a pezzi Red. Per racimolare qualche dollaro organizza un rapimento, ma niente va come dovrebbe…
Nè la fortuna sorride a Leonard March, sgherro “storico” del mafioso Sal Lombard. Quando dopo quattordici anni le porte del carcere gli si aprono davanti, per mettere insieme due pasti caldi al giorno si ritrova a pulire gabinetti. Non sarebbe poi così male, per uno che ha sessantadue anni e ventotto omicidi sulla coscienza: ma si ci si può reinventare una vita “normale” quando là fuori tutti vogliono la tua testa?
Eh sì, credo sia arrivato il momento di farsi prendere da un po' di suspense, non so voi, ma per me, giallo + estate sono un'accoppiata vincente.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

In effetti la trama della casa sul fiume ispira anche me. Non amo il classico thriller, serial killer, indagini, ma quelli psicologici mi intrigano.
Rosa

SilviaLeggiamo ha detto...

Hai ragione, a dire il vero a me piace molto anche il thriller puro, e se c'è un serial killer anche meglio, però queste storie a sfondo psicologico le adoro.

Lorenza Marabelli ha detto...

Anch'io ho addocchiato La casa sul fiume.. la trama mi ispira molto: aggiunto alla lista della spesa!

Giada ha detto...

Il primo titolo ispira tantissimo anche me. Lo metto in lista anch'io, ma ne ho davvero tantissimi in attesa... magari aspetto una tua recensione *__*

Matteo ha detto...

Ispira un sacco anche me il primo!!
Poi è un bel po' che non leggo un bel thriller... quasi quasi... :D

SilviaLeggiamo ha detto...

Matteo quando ho visto la copertina del libro ho pensato alla rubrica della tua amica 21grammi XD!

Luigi87 ha detto...

nei prossimi giorni segnalerò anche io queste uscite..mi sembrano titoli interessanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...